ven 26 FEBBRAIO 2021 ore 07.18
Home Cultura Cambiamento – Cambia Mente

Cambiamento – Cambia Mente
di Martino Ariano

11Un Altro tema caratterizzante questo 2021 è il cambiamento.

La disanima mi porterà, mediante un’opera d’arte, lungo un percorso di analisi storico-artistica

Il cambiamento, come la speranza, è un evergreen e un must-have nella vita dell’uomo.

Infatti, avviene costantemente nelle nostre vite.

Ogni scelta che prendiamo comporta un cambiamento. E viceversa.

Così come ogni evento esterno a noi, di natura storica o sociale, nolente o volente, comporta cambiamenti.

In questo senso, il 2020 n’è l’emblema: in pochi mesi abbiamo dovuto far fronte a profondi cambiamenti, in particolar modo quelli di natura comportamentale e relazionale.

 Molti cambiamenti avvengono in silenzio e spesso passano inosservati.
Sarà poi solo la storia a restituirceli, a mostrarceli e a renderceli comprensibili.
La storia è frutto di cambiamenti.
Strati di tempo. Strati di cambiamenti. Strati di roccia. Strati di polvere.

Ma avrete notato che non ho citato ancora l’arte.

Sapete il perché? Perché … l’arte è cambiamento.

È la forma più potente, più evidente, più vivace del cambiamento.

In taluni casi ne diviene stimolo, innesco, input.

unnamed

L’arte in qualsiasi forma si presenti, pittura, scultura, disegno, architettura, letteratura, musica, cinema, produceva, crea e genererà cambiamento.

Basterebbe analizzare la vita degli artisti, per esempio, quella poliedrica e geniale di Leonardo da Vinci o quella eclettica e avanguardista di Pablo Picasso, per comprendere quanto cambiamento c’è nell’arte, nell’artista, negli uomini.

Uomini che hanno intravisto dei cambiamenti e mediante colpi più o meno nervosi di pennello, di scalpello, di matita, hanno fatto e fanno la storia.

 Per meglio comprendere la contemporaneità, per leggere tra
le righe della storia e della società si deve e si dovrebbe osservare l’arte.

Tante sono le manifestazioni artistiche che pongono al centro il tema o il concetto di “cambiamento”.

Opere che cambiano forma, opere che sono frutto di manipolazioni inedite della materia, opere che giocano col concetto di cambiamento, opere che analizzano una delle tante declinazioni del tema cambiamento.

Ma tra le tantissime opere che potrei analizzare, ho scelto di presentarvi un’opera che ho avuto modo di toccare con mano, di osservare in prima persona e soprattutto di godere dell’ interpretazione dall’artista, creatore dell’opera.

L’opera in questione è Butter-Fly dell’artista e, come ama definirsi, creatore spagnolo Imanol Marrodán.

Imanol Marrodán, Butter-Fly, 2019Imanol Marrodán, Butter-Fly, 20

Tutto inizia da un pezzo di burro, che abitualmente l’artista utilizza per fare colazione ogni mattina. Fin qui tutto nella norma.

Ma l’arte, il genio, il concetto si sviluppa quando l’artista decide di trasformare quel banale pezzo di burro in una scultura.

Così dal burro si passa al bronzo.

Stessa forma. Diversa materia.

L’opera è formata da una foto del pezzo di burro e dalla scultura, realizzata in bronzo con la tecnica a cera persa, in questo caso, a “burro perso”.

L’opera fin dal titolo è concettuale. Ci invita a riflettere.

Il titolo, infatti, è un gioco di parole: Butter-Fly.

Parole inglesi che, considerate come un’unica parola significherebbero “farfalla”, ma se considerate separatamente, cioè Butter da un lato e Fly dall’altro, ci ritroveremo rispettivamente con “burro” e “volo”.

Ovviamente non è un caso se il titolo ricorda l’origine stessa dell’opera: la scultura bronzea nasce, come detto, da un pezzo di burro.

Ma nel titolo c’è un altro riferimento, ancora più concettuale.

Lo ritroviamo nel termine “Butter-fly”, che, come detto, significa “farfalla”.

La farfalla è frutto di uno de più bei, particolari e conosciuti cambiamenti che avvengono in natura.

La farfalla è frutto della metamorfosi di un bruco.

Un dato biologico che diviene simbolo per eccellenza di cambiamento.

11 3
Ma soffermiamoci ora ad osservare i due pezzi:

-         da un lato abbiamo, mediante una foto, un pezzo di burro: morbido, fragile, modellabile, deperibile, commestibile;

-         dall’altro, un pezzo identico, ma di bronzo, rigido, resistente, compatto, immutabile, resiliente.

Tra i due pezzi però resta una connessione, un’interdipendenza di base: da uno ha origina l’altro.

È avvenuto un cambiamento: il burro perde la sua fragilità divenendo resistente come il bronzo.

Una perfetta metafora della vita.

Costantemente ci modelliamo, costretti o volontariamente.

Durante l’arco della nostra vita cambiamo costantemente nel fisico, nel carattere, nel comportamento e nelle nostre conoscenze e convinzioni.

Se durante l’infanzia il cambiamento è ovattato dalle attenzioni dei nostri genitori, è nell’adolescenza che iniziamo ad essere irrequieti e a cercare a tutti i costi il cambiamento, spesso usando metodi drastici, spesso scappando, spesso non accettandoli e spesso soffrendone, ma è soprattutto nella fase matura che siamo effettivamente chiamati a delle scelte e soprattutto a dei cambiamenti.

Naturali, graduali, drastici, forzati, inediti, improvvisi, intenzionali, ignoti.

 I cambiamenti sono essenziali per crescere, progredire, andare oltre.

11  1
Dobbiamo solo imparare ad accettarli, predisponendoci in maniera sana nei loro confronti. Avere il coraggio e la consapevolezza che sono necessari.

Infine, nonostante sono i cambiamenti siano cose estremamente personali, non bisogna avere timore di chiedere aiuto agli altri se si è in difficoltà.

Parlarne semplicemente con un amico o con uno specialista, un psicologo, può aiutarci a viverli in maniera più sana e produttiva.

Vi lascio con un estratto di uno dei discorsi più belli, tratto dal film L’attimo fuggente (Dead Poets Society) del 1989 – che vi invito a vedere – con il geniale Robin Williams:

Figlioli, dovete combattere per trovare la vostra voce. Più tardi cominciate a farlo, più grosso è il rischio di non trovarla affatto. Thoreau dice che molti uomini hanno vita di quieta disperazione. Non vi rassegnate a questo! Ribellatevi! Non affogatevi nella pigrizia mentale. Guardatevi intorno! Osate cambiare. Cercate nuove strade.

OSATE CAMBIARE!

 Marzano di Nola, lunedì 18 gennaio 2021

 

 

 

 

 

 

Similar articles