ven 24 NOVEMBRE 2017 ore 19.18
Home Economia Un successo l’edizione di MobyDixit a Prato

Conclusi i lavori e le iniziative presso la sede della Camera di Commercio di Prato della 16a edizione della Conferenza Nazionale sul Mobility Management e la Mobilità Sostenibile

Un successo l’edizione di MobyDixit a Prato

Meno 22,4% di carburante e meno 7,7% di tempo per percorrere circa 2.900 metri in automobile grazie ai corsi di guida ecologica, poco meno di 200 addetti ai lavori, workshop e dibattiti. In più la consegna di premi alle scuole pratesi e di una bici a Filippa Lagerbäck per il Premio Pensieri & Pedali.

Si è conclusa ieri la 16a edizione della Conferenza Nazionale sul Mobility Management e la Mobilità Sostenibile che si è svolta alla Camera di Commercio di Prato, sotto l’egida del Comune di Prato e di Euromobility, grazie alla collaborazione di Legambiente e FIAB e il patrocinio del Ministero dell’Ambiente, della Regione Toscana, dell’Ordine degli Architetti e di Confindustria ANCMA.

Quasi duecento gli addetti ai lavori che hanno seguito la 2 giorni dedicata alla mobilità sostenibile, ricca di dibattiti, workshop e iniziative di alto profilo tecnico e scientifico: il pomeriggio di apertura di giovedì 27 ottobre, dopo i saluti di benvenuto del sindaco di Prato Matteo Biffoni e del Presidente di Euromobility Roberto Maldacea, ha visto il coinvolgimento di Giovanna Rossi del Ministero dell’Ambiente, di Massimo Ciuffini della Fondazione dello Sviluppo Sostenibile, di Massimo Marciani di Fit Consulting, oltre al direttore scientifico di Euromobility Lorenzo Bertuccio. Matteo Colleoni del Coordinamento nazionale dei mobility manager degli Atenei italiani, Luca Buzzoni della Regione Emilia Romagna, Giovanna Passeri del Gruppo Cooperativo Gesin Proges di Parma, oltre a Rossano Rocchi dirigente del Comune di Prato, hanno portato come contributo alla manifestazione le proprie esperienze di maggior successo.

Ieri mattina, venerdì 28, si sono succeduti: il workshop del progetto BikeToWork coordinato dal Presidente di FIAB Giulietta Pagliaccio, il terzo workshop del progetto europeo Traffic Snake Game, che vede il coinvolgimento di oltre 2.200 scuole in tutta Europa tra cui anche 3 scuole primarie pratesi, e il secondo workshop dell’Osservatorio Nazionale sui PUMS, entrambi coordinati dal Direttore di Euromobility Lorenzo Bertuccio. Alessandro Del Piano per la Città metropolitana di Bologna, Rossano Rocchi e Patrizia Malgeri per il Comune di Prato ed Elena Bosio e Bruna Cavaglià per il Comune di Torino hanno portato all’attenzione dei presenti il loro lavoro di redazione del Piano Urbano della Mobilità Sostenibile.

Al pomeriggio sono iniziati i corsi gratuiti di EcoGuida per i cittadini, quelli di riparazione e manutenzione della bicicletta e sono stati consegnati i premi alle scuole pratesi e una bici offerta da ANCMA a Filippa Lagerbäck per il Premio Pensieri & Pedali 2016. Ai ragazzi del Liceo Statale Carlo Livi è stata consegnata non solo la targa premio per il miglior videoclip sulla mobilità sostenibile, ma anche una fiammante bicicletta offerta da BiciSport che da oggi sarà il mezzo a disposizione dell’ufficio del mobility manager della stessa scuola. Della Scuola Primaria “Italo Calvino” è invece la classe risultata vincitrice del concorso per le scuole primarie per più bel disegno sulla mobilità sostenibile. Sei erano le scuole partecipanti e per ognuna di esse è stato selezionato un disegno vincente. Una biciclettata con partenza dalla Camera di Commercio per le vie della città, con il prezioso supporto di Legambiente Prato e di FIAB, ha fatto da corollario alla manifestazione.

I pochi cittadini che hanno potuto sperimentare i corsi di guida ecologica hanno risparmiato mediamente il 22,4% di carburante grazie ai suggerimenti degli istruttori della Scuola Nazionale di Ecoguida di Euromobility, con un minimo del 18,2% e un massimo del 30,0%, ottenuto dall’Assessore Filippo Alessi che ha aperto le prove su strada. Non solo, le “cavie” hanno anche risparmiato tempo, a dimostrazione che le tecniche di Ecoguida non servono solo a risparmiare carburante ma anche ad arrivare prima a destinazione: su un percorso di 2.960 metri il risparmio medio di tempo è stato del 7,7%, con punte massime del 12,1%.

Per tutti e 2 i giorni è stata anche allestita un’area espositiva dedicata a produttori di beni e servizi di mobilità sostenibile. Sono stati presenti Bicincittà, Bicisport, Cras srl, Enel, Estra, Iles, Lockbike, e Movesion.

Prato, 29 ottobre 2016