mer 26 LUGLIO 2017 ore 21.25
Home Tecnologia Siglato il patto per Napoli

Siglato il patto per Napoli

di Raffaele Russo

«Napoli è più importante di qualsiasi ripicca personale», ha detto de Magistris nel suo intervento in Prefettura con il presidente del Consiglio Matteo Renzi, in occasione della firma del Patto per Napoli, che garantisce l’arrivo di 308 milioni destinati principalmente ai trasporti, alla riqualificazione delle periferie, ed all’ambiente.

Per i trasporti: Il totale destinato è di circa 180 milioni di euro. Serviranno al completamento dell’ ultima tratta della linea del Metro di Napoli che raggiungerà l’ aeroporto di Capodichino, (42 milioni) alla realizzazione di una seconda uscita alla stazione di Materdei, all’ acquisto di due nuovi treni, al completamento della tratta Mergellina-Municipio della linea 6 (la ex Linea Tramviaria Rapida) che avrà un interscambio con la linea 1, per i depositi di manutenzione e per un tram che collegherà l’ area orientale con il Comune di Volla, dove ha sede il Centro Agroalimentare. Per le periferie: Ci sono i fondi (30 milioni) per abbattere due Vele del quartiere di Scampia, esempi di edilizia simbolo del degrado e del disadattamento sociale. Una delle Vele sarà destinata a sede degli uffici della Città Metropolitana.

Per l’ambiente: Interventi per il verde pubblico e per la manutenzione delle strade a Napoli Est 75 milioni di euro saranno destinati alla riqualificazione antisismica ed all’ adeguamento per il risparmio energetico degli edifici pubblici e delle scuole. Il sindaco resta sulle sue intenzioni su bagnoli e dichiara: «Ribadiamo il no al commissariamento di Bagnoli» Secondo de Magistris, lavorando come si è fatto per il Patto, si corre spediti verso la semplificazione delle procedure amministrative e se si fosse dato seguito a quell’accordo, oggi probabilmente, saremmo nel pieno della bonifica. Di certo, un avvicinamento di dialogo istituzionale c’è stato e crediamo che in pochi mesi si possono chiudere tutti i tavoli di lavoro che si sono aperti. Il presidente Renzi da parte sua, ha cercato la strada diplomatica del confronto dopo lo scontro politico con de Magistris e dichiara: «Con il sindaco de Magistris abbiamo molte idee diverse dal punto di vista politico, ma dal punto di vista istituzionale Napoli è molto più grande di questo».

«È un giorno bello, un giorno in cui abbiamo preso degli impegni, siamo felici di poter firmare oggi il Patto con de Magistris e con i sindaci della città Metropolitana». Finalmente un po’ di belle notizie e di lavoro per questa città bellissima e unica.

Napoli, 27 ottobre 2016

Similar articles