mer 2 DICEMBRE 2020 ore 20.50
Home Riceviamo e pubblichiamo Lettera aperta alla Preside prof.ssa A. Falso, Scuola Secondaria di I grado...

Lettera aperta alla Preside prof.ssa A. Falso

di Maria Vittoria Cataudella – Classe 2 B

Cara Preside,

sento il bisogno di condividere con Lei le mie riflessioni riguardo questa delicata situazione di emergenza sanitaria.

Noi ragazzi, inevitabilmente, stiamo vivendo un momento di spaesamento e di preoccupazione: ci sentiamo frastornati, tra l’incredulità e la paura, che è enorme perché il nemico da affrontare è invisibile. È tra noi e non lo vediamo e proprio per questo ha minato il bene più prezioso per l’uomo: le relazioni sociali.

Ricorrente è l’invito al senso di responsabilità: eh sì, perchè mentre il nostro nemico ci vuole divisi credo sia questo più che mai il tempo dell’impegno degli uni verso gli altri, uniti nella lotta comune. Ciò comporta senza dubbio l’impegno a cambiare le nostre abitudini, la nostra routine e, a ben vedere, tutto ciò non limita la nostra libertà, al contrario ci permetterà di preservare la nostra salute e, soprattutto, quella dei più deboli.

È questo il tempo di riflettere, di recuperare ciò che spesso ci sfugge. Abbiamo un’opportunità straordinaria per avere cura delle relazioni. Recuperiamo il meglio dei legami familiari, rendiamoci disponibili al dialogo educativo che spesso viene trascurato per la frenesia di giornate vissute sempre di corsa.

Ma è anche il tempo per lo studio, per l’impegno, per non perdere il contatto con la realtà e con il nostro percorso formativo.

La nostra scuola ha messo in campo, con tutte le sue risorse e competenze, la didattica a distanza e si sta adoperando per creare classi virtuali. Che emozione ho vissuto quando ho rivisto i miei insegnanti attraverso la videoconferenza! Avrei voluto tanto abbracciarli e mostrare loro la mia gratitudine per l’impegno che stanno adottando per non lasciarci soli e perché nessuno debba restare indietro.

Non pensavo, cara Preside, che potesse mancarmi così tanto la vita scolastica: dal suono della desiderata campanella, alla voce squillante dei compagni, dagli amabili sorrisi dei miei professori, alla rassicurante presenza del personale ATA e non da ultimo a lei ..…. sempre indaffarata, ma sempre disponibile.

Noi ragazzi continueremo a vivere, a sognare, ad amare tra le quattro mura delle nostre case, rispettando le regole e non ci sarà virus che potrà fermare la nostra forza, il nostro entusiasmo, la nostra energia.

A presto e un caro abbraccio virtuale.

#iorestoacasa

Cassino, 16 marzo 2020