dome 31 MAGGIO 2020 ore 04.49
Home Cultura Teatro Diana Napoli : Geppi Cucciari è “Perfetta” nel ruolo scritto da...

Geppi Cucciari è “Perfetta” nel ruolo scritto da Mattia Torre.
di Domenico De Gregorio

Non poteva essere diversamente, Geppi Cucciari ancora una volta mostra le sue grandi doti di artista completa capace di spaziare dai lavori puramente comici, che le hanno aperto le porte del mondo dello spettacolo, a quelli più impegnati che danno modo all’artista ed al suo pubblico di poter godere delle sue grandi capacità di attrice.

“Perfetta” scritto da Mattia Torre, è un lavoro sartoriale, uno spettacolo che si consuma in un atto unico in cui la protagonista unica, veste i panni di una donna comune, una donna dei giorni d’oggi che si divide tra impegni di lavoro ed impegni familiari sempre di corsa per raggiungere quella organizzazione perfetta che fa della donna un essere superiore rispetto all’universo maschile.

E, lo spettacolo è proprio questo, un’analisi attenta, profonda, mai superficiale dell’universo femminile analizzato, scandagliato attraverso l’originale scorrere del tempo biologico.

Sul palco del teatro Diana di Napoli, Geppi Cucciari è sola in compagnia solo dei colori del suo umore che illuminano la sua figura, quattro martedì di un qualunque mese dell’anno sono il presupposto per consentire alla protagonista di raccontare la sua storia, la sua vita condizionata da fattori esterni ma soprattutto dai suoi ormoni femminili, sconosciuti agli uomini ed alle volte un vero tabù anche per le stesse donne.

Geppi Cucciari è vulcanica, unica, perfetta come il testo capace di raccontare il suo personaggio con estrema puntualità e dovizia di particolari che non sono contenuti soltanto nel lessico delle sue parole ma anche dai suoi gesti, dalla sua recitazione che accompagna con precisione il dipanarsi della storia. Una fusione perfetta tra la verve comica dell’attrice e l’umorismo cinico, tagliente di Mattia Torre che riesce senza né problemi né ostacoli ad intraprendere questo intelligente, ironico, comico e serio viaggio nell’universo femminile più intimo.

Napoli, 30 gennaio 2020

Similar articles