dome 23 SETTEMBRE 2018 ore 21.24
Home Notizie di Oggi Tra Lacrime e Commozione, gli alunni della scuola Media “Scotti”, di Ischia,...

Nella Biblioteca Antoniana di Ischia, tra Lacrime e Commozione, gli alunni della scuola Media “Scotti” hanno ricordato la Shoah

di Gennaro Savio

Tra canti, musiche e letture di testimonianze storiche, nella Biblioteca “Antoniana” di Ischia anche quest’anno gli alunni delle sezioni del tempo prolungato “A” ed “N” della scuola media “Giovanni Scotti” diretta dalla Preside Lucia Monti, hanno ricordato l’immane tragedia della Shoah in occasione della Giornata della Memoria che ricorre il 27 gennaio, giorno in cui nel 1945 i soldati sovietici dell’Armata Rossa abbatterono i cancelli del famigerato campo di sterminio di Auschwitz liberando i 7.650 prigionieri che in quel momento erano rinchiusi al suo interno dove oltre agli ebrei vi erano anche prigionieri di guerra sovietici, prigionieri politici, slavi, polacchi, rom, sinti e omosessuali.

Alla presenza della direttrice della biblioteca, la Dottoressa Lucia Annicelli che si è detta onorata di ospitare questa straordinaria manifestazione, i ragazzi della “Scotti” hanno dato vita ad un indimenticabile pomeriggio di ricordo dove innumerevoli sono stati i momenti di commozione a partire da quello relativo alla consegna del premio E.I.P. – Ricordi della memoria – che gli ex alunni della 3^ N hanno consegnato a Giovanni Cricco, il giovane ischitano che dopo circa settant’anni è riuscito a ricostruire la storia del suo bisnonno morto di stenti pochi giorni dopo la liberazione dal campo di Dachau.

Una consegna durante la quale, in un clima di commozione generale, il Professor Domenico Castagna e suoi ragazzi non sono riusciti a trattenere le lacrime.

Al termine della manifestazione oltre alla consegna dei Crocus della Memoria, i genitori hanno avuto la possibilità di firmare la Dichiarazione di Anna Frank, mentre gli alunni Adriano Ferrandino e Matteo Triolo con le musiche riprodotte in maniera impeccabile con la pianola hanno strappato il caloroso ed lungo applauso dei presenti.

Ischia, 27 gennaio 2018