mer 18 LUGLIO 2018 ore 21.15
Home Riceviamo e pubblichiamo Siglato protocollo di intesa tra l’Istituto Italiano per gli Studi Filosofici ed...

L’Istituto Italiano per gli Studi Filosofici ha siglato a Palazzo Serra di Cassano in Napoli un protocollo di intesa con il Comune di Palomonte (provincia di Salerno), rappresentato dal sindaco Pietro Caporale e dall’assessore Diego Famularo per la istituzione del Primo “Presidio dell’Acropoli dei Giovani”, la nuova iniziativa lanciata dall’instancabile avvocato Gerardo Marotta.

“L’idea di stabilire proprio a Palomonte il Primo “Presidio dell’Acropoli dei Giovani” è nata all’indomani di un incontro avuto proprio nel comune del salernitano con il Sindaco e l’Assessore Comunale alla Cultura, con il professor Gerardo Grossi, con le associazioni e con i cittadini di Palomonte, in particolare con i giovani. In quel momento – dichiara Gerardo Marotta – si è realizzata una forte sintonia di intenti tra l’Istituto di Napoli e le Istituzioni locali”.
“La firma del protocollo d’intesa tra il Comune e l’Istituto – prosegue Marotta – costituisce un momento importante per il riappropriarsi di valori e fornire alle giovani generazioni sempre più ampi “strumenti” di conoscenza per lo sviluppo del pensiero ed una sempre maggiore coscienza storica e sociale. Questo Primo Presidio permanente avrà il compito, fra gli altri, di far propri i risultati della storiografia, concentrandosi inizialmente sulla storia patria e in particolare sulla storiografia umanistica. Seguirà il progetto per l’Istituto – conclude Gerardo Marotta – la studiosa e giornalista Bianca Desideri”.

“La visita dell’avvocato Gerardo Marotta, uomo di grandi doti umane, culturali e morali, presso la Biblioteca del nostro comune, ha lasciato un segno indelebile. Da questo incontro – dichiara Pietro Caporale, sindaco di Palomonte, – si è sviluppata una profonda sinergia che ha portato alla firma del protocollo per l’istituzione di questo Primo “Presidio dell’Acropoli dei Giovani” che si pone come obiettivo quello di rappresentare una guida culturale e morale per i giovani e creare una grande rete “culturale” che partendo dal nostro territorio si apra sempre più all’esterno”.

“Sono certo – dichiara Diego Famularo, assessore del Comune di Palomonte, che con buona volontà e impegno potremo raggiungere obiettivi ambiziosi e prima d’ora inimmaginabili. L’auspicio è che Palomonte possa diventare un grande attrattore culturale Ringrazio il professor Gerardo Grossi che ha fortemente voluto l’istituzione di una biblioteca civica sul nostro territorio e questo Primo Presidio e che per noi seguirà il progetto”.

18 agosto 2014