gio 25 APRILE 2024 ore 09.32
Home Sport Luci a San Siro….. Napolissimo.

LUCI A SAN SIRO…..

Napolissimo.

di Carlo Gimmelli

La partita della svolta? Forse si….un Napoli incerottato con mezza squadra in infermeria espugna il Meazza e si riprende il secondo posto alle spalle della corazzata Inter.

E’ la vittoria tattica di Spallettone che, con i giocatori a disposizione, rivoluziona la formazione e batte Pioli a centrocampo dove i sontuosi Zielinsky e Anguissa a copertura della difesa, tornata impenetrabile, cantano e portano la croce cercando di innescare le due ali leggere Elmas e Lozano a supporto di Petagna, preferito a Mertens, che fa a botte con i difensori avversari per creare spazi anche se continua ad avere una relazione complicata con il gol.

Napoli, subito in vantaggio, con il guizzante Elmas che su calcio d’angolo di Zielinsky brucia tutti sul primo palo infilzando il francese Maignan; siamo appena al 5° di gioco, la novità è che gli azzurri non si barricano dietro la linea della palla ma ribattono colpo su colpo al prevedibile forcing rossonero con contropiede velenosi di Lozano ed Elmas che preoccupano la difesa milanista.

Il troppo citato Karma ha voluto che Elmas segnasse proprio sotto la curva Sud milanista mentre i frustrati ultrà erano impegnati a recitare i soliti cori razzista inneggianti alla eruzione del Vesuvio, colera e tutto il repertorio causato da eccessivo travaso di bile che ormai fa quasi tenerezza, e le loro facce al gol del vantaggio napoletano valevano da sole il prezzo del biglietto.

Il Milan non ha grandi idee oltre la rabbia, unico schema palla lunga per Ibrahimovic sperando in una invenzione o una palla sporca, ma Juan Jesus, impeccabile, e Ramhani sono stati perfetti e, tranne un colpo di testa del vecchio leone Ibra vicino al palo, nessun grosso pericolo per Ospina.

Va detto, in verità, che anche l’infermeria del Milan è abbastanza affollata ma ieri la sapienza tattica di Spalletti ha vinto di netto contro le incertezze di Pioli, mai vincente contro il tecnico toscano e nella ripresa l’imbarazzo dei rossoneri è apparso ancora più evidente.

Con un contropiede velenoso in tre passaggi Lozano mette Petagna davanti al portiere ma l’attaccante(?) litiga con la sfera e spreca tutto con Spalletti incredulo.

Gli azzurri continuano a tenere bene il campo, Spalletti inserisce Mertens e rinforza il centrocampo per irretire i rossoneri con il possesso palla, Pioli inserisce un’altra punta e il Milan con la disperazione e la rabbia ma senza idee si riversa in massa nell’area napoletana sperando in una palla sporca o in episodio che puntualmente accade al 91° : Kessie segna dopo un flipper furibondo in area, San Siro esplode, ennesimo gol subito dagli azzurri nel recupero, ma il Var e qualche nume tutelare aiutano i napoletani, ieri mezzo stadio era azzurro, segnalando un fuorigioco di Giraud, ritenuto attivo, contestatissimo dai meneghini: dopo un ennesimo recupero che pareva infinito, calava il sipario con Spalletti e gli azzurri sotto la curva nord che cantava Napule è….

In tema presepiale possiamo constatare che il napoletano Juan Jesus ha vinto la sfida celestiale contro il milanista Messias.

Prima della sosta natalizia Martedi e Mercoledi, turno infrasettimanale. A Napoli arriva lo Spezia, un ottimo antipasto prima del cenone.

Sipario.

Napoli, 20 dicembre 2021

Similar articles