mer 24 APRILE 2024 ore 17.33
Home Riceviamo e pubblichiamo Lina Sastri ed il suo racconto appassionato del grande maestro Eduardo

Lina Sastri ed il suo racconto appassionato del grande maestro Eduardo
di Domenico De Gregorio

Riecheggia nell’aria la voce di Eduardo, una melodia lontana che testimonia la sua presenza, dice ci sono, sono tra voi.

Con questo preludio Lina Sastri presenta al teatro Diana di Napoli, il suo nuovo spettacolo, da lei scritto e diretto, scavando nel baule dei ricordi della sua lunga carriera che mosse i primi passi proprio con il grande maestro di vita e di palcoscenico. Lo spettacolo è ben strutturato, i ricordi dell’artista che giovanissima faceva i primi passi in un mondo, quello del teatro, tanto desiderato e sognato, si fondono con le canzoni e poesie scritte dallo stesso Eduardo De Filippo, che non era solo uomo severo, rigoroso ma anche uomo passionale ed amorevole.

Lina Sastri, vestita di bianco è insieme al maestro la protagonista di questo racconto, si apre al suo pubblico, mette a nudo se stessa, offre al suo pubblico il suo cuore pulsante e colmo di emozioni che impiegano un istante ad arrivare al pubblico in sala che in religioso silenzio partecipano a questo viaggio della memoria.

Gli aneddoti narrati fanno capire come Lina si sia artisticamente formata, il rigore delle prove, ed il rispetto per se stessi, che vuol dire rispetto per il lavoro e per il pubblico in sala. Lina Sastri emoziona, è lo fa fino all’ultimo minuto del suo spettacolo, recita con passione e canta con voce appassionata, ruvida, acuta con dentro tutti i colori della sua terra. E sul finale Eduardo canta con lei, canta le sue canzoni scritte durante la prima e seconda guerra mondiale, canzoni paradossalmente allegre e leggere che avrebbe tanto desiderato fossero il canavaccio sul quale lavorare per una nuova opera con la grande Lina Sastri protagonista.

Napoli, 16 novembre 2022