mar 26 SETTEMBRE 2017 ore 08.27
Home Sport La Dea in Europa

La Dea in Europa
di Sibilio Francesco

Nel corso della stagione calcistica, l’attenzione mediatica è sempre stata rivolta, principalmente, a Juventus, Roma e Napoli, le quali stanno viaggiando ad una media punti spaventosa.

Ma, scorrendo la classifica, non si può non notare ed analizzare il campionato strepitoso dell’Atalanta, che con l’1-1 in casa con il Milan, ritorna ufficialmente in Europa dopo ventisei anni.

Merito di questa impresa va senza dubbio a Gasperini, che dopo l’esperienza al Genoa, si è saputo rilanciare alla grande nella squadra bergamasca, plasmando un grande gruppo, con il giusto mix tra giovani ed esperti.

E sono stati proprio i giovani la vera fortuna di mister Gasperini: Conti, Caldara, Spinazzola, Gagliardini (poi acquistato dall’Inter per 25 milioni) sono giocatori già pronti per palcoscenici ben più prestigiosi di Bergamo e Gasperini ha avuto la bravura di lanciarli quando nessun altro allenatore lo avrebbe fatto, ovvero quando le cose, soprattutto nella prima parte della stagione, non andavano bene.

Tributando il giusto omaggio all’Atalanta, l’ultima giornata ha visto anche il big match tra Roma e Juve, con la vittoria dei giallorossi per 3-1, ipotecando il secondo posto.

Partita dominata dai giallorossi, soprattutto nella ripresa, grazie alle reti di De Rossi, El Shaarawy e Nainggolan; per la squadra bianconera, una serata da dimenticare, con la testa già rivolta alla finale di Coppa Italia contro la Lazio.

Non molla neanche il Napoli, il quale allo stadio “Grande Torino” ha dato spettacolo, vincendo 5-0, con una prestazione e un gioco spettacolari.

Sempre sugli scudi Mertens e Insigne; gli altri goal sono stati segnati da Zielinski e da una doppietta di Callejon.

Acceso il post partita, con Sarri che ha dichiarato esplicitamente di voler più soldi ma Adl ha prontamente risposto che il l’adeguamento già c’è stato e che il prossimo rinnovo verrà fatto alla luce di quanti titoli il mister toscano porterà a casa.

Ne vedremo sicuramente delle belle.

Buon campionato!

Napoli, 21 maggio 2017

Similar articles