lun 24 SETTEMBRE 2018 ore 18.01
Home Cultura La città di Napoli piange la dipartita dell’Avv. Marotta.

La città di Napoli piange la dipartita dell’Avv. Marotta.

Tina Pollice

“La scomparsa dell’Avvocato Gerardo Marotta, Uomo che nel mondo ha ancor più nobilitato la Città di Napoli indicando alle generazioni presenti e future la necessità dello studio della Filosofia per l’insegnamento che da essa scaturisce, colpisce tutti noi.

Bisogna essere intransigenti nel ricordare con rispetto la sua opera e l’alta figura morale.

La nostra Città, in particolare, perde un Uomo autorevole che ha dato tutto se stesso con generosità e che ha subito con dignità e sofferenza anche l’incomprensione.”

Grande cordoglio per la dipartita dell’Avvocato Gerardo Marotta. 89 anni di cultura e passione filosofica. Ha rappresentato il baricentro dell’attività intellettuale partenopea; illuminista moderno, conosciuto per il suo impegno meridionalista, da sempre impegnato per la diffusione del sapere. Fondatore nel 1975 dell’Istituto Italiano Studi Filosofici col quale ha inteso promuovere e sostenere, attraverso la collaborazione con insegnanti e studenti, gli studi filosofici e scientifici: fin dalle origini si è infatti contraddistinto per l’attività di ricerca e di formazione, oltre che quella seminariale e ha sviluppato connessioni sempre più strette tra i programmi di indagini storico-filosofiche, archivistiche, documentarie e bibliografiche e l’organizzazione di mostre e di convegni. Infatti più di 2700 giovani sono stati formati. Le lezioni elaborate riprese dalle maggiori università europee e d’oltre oceano. La biblioteca con oltre 200.000 volumi testimonia 40 anni di attività culturale, da Vico a Croce, Hegel. Oggi, affondati nell’oblio di scatoloni, maltrattati dall’indifferenza.
Rivoluzionario sino alla fine, tenace nella difesa e tutela del patrimonio culturale del Paese, ha portato la città di Napoli alla ribalta del dibattito culturale nazionale ed europeo. Bisogna chiedere perdono a Marotta per la negligenza di una classe politica che non ha saputo né voluto tributargli la meritata attenzione.

Dopo una giornata di raccoglimento, venerdì 27 gennaio 2017, dalle ore 9.00 alle ore 19.00, presso la sede dell’Istituto Italiano per gli Studi Filosofici, in Palazzo Serra di Cassano, alla via Monte di Dio 14, sarà allestita la camera ardente.

La cerimonia funebre avrà luogo in Palazzo Serra di Cassano, sabato 28 gennaio 2017 alle ore 12.00.

Napoli, 26 gennaio 2017