lun 24 SETTEMBRE 2018 ore 18.06
Home Sport La caduta dell’Inter

La caduta dell’Inter
di Sibilio Francesco

Dopo diciassette giornate, ovvero quasi tutto il girone d’andata, l’Inter cade in casa contro l’Udinese e cede il primato al Napoli.

Davvero inaspettata la sconfitta dei nero azzurri, i quali sono stati battuti in casa da un Udinese rigenerata dalla cura Oddo, che non ha affatto demeritato.

Non è bastato il solito goal di Icardi ai milanesi per poter rimettere in sesto il match, deciso dai goal di Lasagna, De Paul e Barak.

Per gli uomini di Spalletti una battuta d’arresto piuttosto fragorosa, visto che dopo il secondo goal, sono praticamente scomparsi dal campo. Sarà importante la prossima giornata per vedere se ci sarà subito una ripresa oppure continuerà il trend negativo, che potrebbe minare tutte le certezze finora acquisite.

Se l’Inter piange, il Napoli ride e si riappropria della prima posizione, sconfiggendo il Torino allo stadio del “Grande Torino” con una prestazione molto convincente.

Da segnalare il goal numero 115 nella storia del Napoli di Hamsik, che raggiunge Maradona nella classifica dei marcatori partenopei di tutti i tempi. Un goal che premia la serietà di un ragazzo che ha sposato la causa azzurra, il quale ha rinunciato anche a proposte più ricche e remunerative pur di vestire i colori azzurri.

Chapeau e congratulazioni.

Vince, anzi stravince, anche la Juventus, la quale annienta il Bologna con un secco 0-3 in trasferta.

Partita da grande squadra per gli uomini di Allegri, i quali stanno ritrovando una condizione fisica ottimale e soprattutto, una difesa che non subisce più goal, grazie alle ottime prestazioni di Benatia.

Se la squadra bianconera continua di questo passo, sarà dura per le competitor strappargli il titolo di Campione d’Italia.

Buon campionato a tutti.

Napoli, 4 gennaio 2018

Similar articles