mar 21 MAGGIO 2024 ore 14.06
Home Sport Juve-Napoli, a voi due

Juve-Napoli, a voi due

di Sibilio Francesco

E’ vero che siamo solo alla settima giornata, ma le indicazioni che arrivano dal campionato ci fanno pensare che anche quest’anno la lotta per il titolo sia un affare tra Juve-Napoli, con Inter e Roma pronte a battere colpi e cercare di tenere la scia.

Partiamo con ordine e dalla prima in classifica, ovvero la Juventus, vittoriosa al “Renzo Barbera” di Palermo con una prestazione molto deludente.

Infatti, la compagine bianconera ha sofferto e non poco contro l’ottima organizzazione della squadra rosanero e solo uno sfortunato autogoal di Goldaniga ha permesso alla squadra di Allegri di portarsi i tre punti a casa.

Evidentemente c’è stato un calo di tensione in vista della partita europea di martedì, ma per puntare sui tre fronti servono ben altre prestazioni.

Se la Juve vince ma non convince, il Napoli (unica squadra al momento ancora imbattuta), si sbarazza in maniera agevole del Chievo con un secco 2-0; da segnalare il primo goal di Gabbiadini, che mette fine ad un periodo difficile per lui, e il solito Marek Hamsik, il quale con Sarri sta assumendo l’aspetto del leader.

Un elogio va fatto anche al mister, il quale, nonostante la cessione di Higuain, ha costruito una precisa identità di gioco dove vengono esaltate le caratteristiche di tutti; chapeau.
Juve e Napoli viaggiano a vele spiegate, lo stesso non si può dire per Roma e Inter, fermate rispettivamente da Torino e Bologna.

Per la squadra giallorossa, infatti, c’è stato un brusco stop, con una sconfitta che brucia, vista la mancanza di continuità; nel Torino, da segnalare il “gallo” Belotti e Iago Falque, i quali hanno fatto ammattire la difesa giallorossa.

Per l’Inter, invece, c’è stato un mezzo passo falso contro un ottimo Bologna, che ha interrotto la striscia di due vittorie consecutive.

Al goal di Destro ha replicato Perisic, autore di un gran goal; la nota della giornata, però, è stata l’esclusione dopo 28 minuti di Kondogbia, che fino a quel momento era stato uno dei peggiori in campo.

Scelta comunque coraggiosa di De Boer, che in questo senso, ha mostrato una forte personalità.

Buon campionato a tutti.

Napoli, 5 ottobre 2016

 

Similar articles