gio 15 NOVEMBRE 2018 ore 13.43
Home Cultura Io ci credo

Io ci credo
di Giulia Di Nola

L’amicizia: c’è chi dice non esista più in un mondo dominato dagli affari, infangato dal clientelismo e assetato di potere per cui la sincerità e l’affetto che sono alla base d’un sano e limpido rapporto di amicizia, sembrano essere state sopraffatte dalla finzione e dalla oscena ricerca di interessi personali.

Risultati immagini per foto amicizia

L’amicizia, dunque, in tal maniera crocefissa è il mezzo per sopraffare gli altri, per ottenere servigi e per calpestare ogni norma, divenendo, così, sinonimo d’ingiustizia.

Personalmente credo ancora nell’autenticità dell’amicizia; in quelle persone sulle quali puoi sempre contare, che non sono fuori dalle tue gioie, come non sono fuori dai tuoi dolori, che segnano la nostra esistenza entrandoci, sostando e ascoltando senza ricevere né chiedere nulla in cambio.

Risultati immagini per foto amicizia

Un anacronismo il mio, una sorta di utopia nella quale voglio e devo ancora credere, perché ancora voglio e devo credere nella giustizia umana scevra da ogni forma di contaminazione.

Superiore, dunque, all’amicizia non v’è nessun tipo di legame dato che esso è come uno squarcio attraverso il quale, rispettosamente, m’affaccio nel cuore d’un altro uomo che si fida di me e che sente di essere importante per l’amico.

L’amicizia, allora, è una vocazione, un cammino, non un concetto privato, non un amore falso ed egoistico, non una finzione, non una perla unica, ma una perla rara.

Napoli, 28 agosto 2018