ven 24 NOVEMBRE 2017 ore 19.26
Home Notizie di Oggi Il 30 ottobre in Sardegna Gianni Sasso sfida gli atleti normodotati in...

Il 30 ottobre in Sardegna Gianni Sasso sfida gli atleti normodotati in una gara internazionale di ironman

di Gennaro Savio

Chi ne conosce la straordinaria tenacia e l’incredibile forza d’animo ci avrebbe scommesso che per Gianni Sasso la partecipazione alle Paralimpiadi di Rio 2016 avrebbe rappresentato solo un punto di partenza e non certamente di arrivo nonostante i suoi quarantasette anni di età.

Infatti già il prossimo 30 ottobre sarà impegnato in Sardegna in una dura e faticosa gara di ironman. Si tratta di una disciplina che è praticamente una variante del triathlon con la frazione di nuoto, di corsa e di bici che coprono distanze più lunghe rispetto al triathlon classico o olimpico. La novità è rappresentata dal fatto che Gianni e altri due atleti italiani reduci dalle paralimpiadi di Rio, in questa famosissima gara internazionale si confronteranno con atleti normodotati provenienti da tutto il mondo.

“Possiamo dire – ci ha dichiarato Gianni Sasso – che per me la partecipazione alle Olimpiadi è stato un punto di partenza perché lo sport anche a livello internazionale va praticato in quanto si può competere finché c’è voglia e il fisico lo permette. Il 30 ottobre a Cagliari sarò impegnato in un mezzo ironman che copre una distanza di due chilometri di nuoto, novanta chilometri di bici e ventuno chilometri di corsa. Alla gara – ha concluso Gianni – siamo stati invitati a partecipare quali atleti paralimpionici io, Ferrarin e Giovanni Achenza che gareggeremo in staffetta. Ferrarin farà i due chilometri di nuoto, io parteciperò alla novanta chilometri in bicicletta e Achenza concluderà con la corsa”.

Appuntamento dunque a domenica prossima 30 ottobre in una gara dalle forti emozioni dove siamo convinti che i nostri campioni paralimpionici riusciranno a ben competere con i fortissimi atleti normodotati con cui si confronteranno in Sardegna.

Ischia, 27 ottobre 2016