dome 27 MAGGIO 2018 ore 20.32
Home Economia Grazzanise: al 9° Stormo L’esercitazione Nato ‘Cobalt Cloud 15’

Grazzanise: al 9° Stormo L’esercitazione Nato ‘Cobalt Cloud 15’
L’attività addestrativa cominciata il 25 febbraio si concluderà il prossimo 8 marzo

di Raffaele Raimondo

 Nel sedime aeroportuale del 9° Stormo “F.Baracca” dell’Aeronautica Militare è in corso l’esercitazione Nato “Cobalt Cloud 2015”: un addestramento specialistico dedicato ai Sistemi di comunicazione e informazione (CIS) e condotto dal personale militare e civile assegnato al Nato Cis Group (NCISG). Le operazioni sono cominciate il 25 febbraio e termineranno il prossimo 8 marzo. La realizzazione 2015 del “Cobalt Cloud” (“Nuvola di cobalto” in italiano), punta sostanzialmente a due differenti obiettivi. Il primo corrisponde ad un decisivo passo in avanti del complessivo percorso di sviluppo tecnologico del NCISG; dunque è uno step fondamentale per il raggiungimento della completa capacità operativa (Full Operational Capability). Costituito il 1° luglio 2012, il NCISG è il fornitore dei servizi CIS per tutti i Quartier Generali della Nato impegnati in operazioni o esercitazioni. In effetti si tratta della più grande organizzazione nella Nato Command Structure: essa è parte del Comando alleato operazioni (ACO) e sotto il diretto comando e controllo del Comandante supremo delle Forze alleate in Europa (SACEUR). Il secondo obiettivo dell’esercitazione consiste nell’addestrare e valutare la realizzazione e la fornitura dei servizi proiettabili CIS in supporto alla Struttura di Comando della Nato Response Force (NRF) per il 2016. La NRF costituisce l’attuale e fondamentale “assetto Nato” per garantire la sicurezza alle nazioni dell’Alleanza ed ai suoi cittadini, qualsiasi sia la loro nazionalità. Tuttavia, come deciso nel settembre 2014 durante un summit in Galles, è in corso di sviluppo un nuovo importante assetto difensivo – il Very High Readiness Joint Task Force (VJTF) – la cui attuazione definitiva rappresenta una delle maggiori sfide che l’Alleanza dovrà fronteggiare nei prossimi anni. L’esercitazione è effettuata sulla base aerea del 9° Stormo di Grazzanise in quanto dal 1° gennaio 2015 è il Reparto dell’Arma Azzurra che – oltre all’attività “Search and Rescue” (“Ricerca e soccorso”) affidata al 21° Gruppo volo, di supporto alle Operazioni speciali con i Fucilieri dell’aria e di supporto all’addestramento volativo con la nuova pista semipreparata –svolge ufficialmente anche la funzione di Quartier Generale a supporto del 2° Nato Signal Battalion.

I loghi delle Istituzioni militari impegnate nel COBALT CLOUD 15

                         

Grazzanise, 27 febbraio 2015