ven 18 OTTOBRE 2019 ore 14.23
Home Politica Giornata della Consapevolezza sull’Autismo.

Giornata della Consapevolezza sull’Autismo.

Quanta ipocrisia politica da parte di quelle amministrazioni comunali che illuminano di blu municipi e monumenti senza poi far nulla di concreto per soddisfare le esigenze dei bambini autistici e dei loro genitori. Sull’Isola Verde un plauso speciale va ai componenti dell’Associazione Genitori Autismo che sostituendosi alle Istituzioni dello Stato rendono più felice e meno difficoltosa la vita dei nostri ragazzi speciali.

di Gennaro Savio

Martedì 2 aprile 2019, in tutto il mondo, si è celebrata la giornata della consapevolezza sull’autismo. E ovunque, in Italia e all’estero, quasi ormai fosse una moda e un modo per ricordarsi una volta all’anno dello spettro autistico che colpisce i bambini in maniera sempre più diffusa, monumenti e palazzi di governo si sono d’incanto illuminati di blu.

E certamente gli amministratori comunali isolani non potevano essere da meno e così, anche sull’isola Verde, sono state illuminate le facciate dei comuni e di alcuni monumenti come il Torrione a Forio.

Sarebbe, questa, un’iniziativa a dir poco lodevole e degna di nota da parte dei sindaci e degli amministratori locali, se non si limitasse alla sola accensione di circostanza dei fari blu visto che alla illuminazione dei Municipi, non segue mai un impegno concreto teso al soddisfacimento dei bisogni socio-sanitari dei bambini e dei ragazzi autistici e al supporto delle loro famiglie. Non si stanziano fondi, non si mettono a disposizione di questi ragazzi speciali locali, strutture e aree attrezzate e così, una volta usciti da scuola, sulla nostra Isola sono letteralmente abbandonati dalle istituzioni dallo Stato a tutti i livelli, a partire proprio da quelle locali.

E allora, ci verrebbe da dire: “meno fari blu, e più impegno e fondi per fronteggiare l’autismo. Meno chiacchiere e più fatti, meno passerelle e più impegno, meno strumentalizzazioni e più azioni”.

Fortunatamente, però, sull’isola d’Ischia la latitanza delle istituzioni dello Stato è bilanciata dallo straordinario ed incessante impegno dei componenti dell’Associazione Genitori Autismo presieduta da Pasquale Schiano i quali, oltre ad organizzare, da anni, innumerevoli iniziative di piazza per raccogliere i fondi necessari a finanziare attività indispensabili come la musico-terapia e l’arte-terapia, attraverso la vendita di uova di cioccolato nel periodo pasquale o di gadget e vassoi di rococò durante le festività natalizie, in questi giorni sono stati impegnati nella sistemazione e nell’allestimento del “Dono di Marianna” che gestiscono in proprio con tanto amore e dedizione.

Si tratta di una struttura dedicata all’accoglienza e alle attività di bimbi e ragazzi autistici, frutto dell’amore, dell’altruismo e della bontà d’animo dei genitori e del fratellino di Marianna Di Meglio, la ragazza vittima, nel maggio del 2015, di un tragico incidente stradale, i quali hanno donato all’associazione un intero appartamentino di loro proprietà.

Si tratta di un gesto di tale altruismo che assume un significato e un valore ancora maggiore se pensiamo che dovrebbe essere lo Stato a realizzarne in ogni comune d’Italia.

Il Partito Comunista Italiano Marxista-Leninista, guidato dal Segretario generale Domenico Savio, chiede con forza alle istituzioni dello Stato, a partire dal governo centrale sino a giungere alle amministrazioni locali, un impegno concreto sull’autismo.

E, a chi dice che l’Italia è in deficit e che non ci sarebbero risorse economiche da destinare all’autismo, alla ricerca e alla sanità, rispondiamo: anziché sperperare miliardi di euro in armamenti e privilegi, si finanzino quelle attività di cui le masse popolari hanno urgente necessità.

Ischia, 5 aprile 2019