mar 22 OTTOBRE 2019 ore 07.09
Home Tecnologia Fuochi d’artificio

Fuochi d’artificio

di Pio Gargano

Saper fotografare i fuochi d’artificio potrebbe essere una bella sfida per un fotografo: avrete uno scatto sicuramente scoppiettante, d’effetto e trascorso anche un altrettanto piacevole serata da ricordare! E toccare con mano .

Fondamentale trovare un buon punto di osservazione con accanto i tuoi amici fidati: reflex con obiettivo zoom, grandangolare e cavalletto!

Fotografare i fuochi in notturna presuppone l’uso di un tempo di esposizione lungo, un’apertura di f/8-11 potrebbe essere quella ottimale, iso bassi perché ci teniamo alla qualità.

E’ necessario essere veloci e riflessivi se c’è un’eventuale inquadratura da correggere, una volta che lo spettacolo è iniziato! I migliori scatti potrebbero essere i primi, per la direzione del vento ed i fumi che si alzano in cielo.

Impostare un’esposizione lunga, relativamente corta… Intorno ai 5 secondi potrebbe andar bene.

Preferisco dare anche un contesto allo scatto: la gente che assiste, le strade, i palazzi, i castelli… poi, a noi tocca il dialogo con luce che dobbiamo saper misurare… con i mezzi che abbiamo a disposizione.

Portate sempre con voi una batteria di riserva ed una giacca! La notte è sempre un po’ umida!

Divertiteviiiii!

Napoli, 17 giugno 2019