lun 20 NOVEMBRE 2017 ore 21.50
Home Notizie di Oggi Forio, Quattro Consiglieri Comunali Di Opposizione Chiedono L’urgente Convocazione Del Consiglio Comunale

Gestione del porto ed N.U tra i punti da discutere

Forio, Quattro Consiglieri Comunali Di Opposizione Chiedono L’urgente Convocazione Del Consiglio Comunale

di Gennaro Savio

Mentre il Paese vive uno dei suoi periodi storici più bui per malgoverno amministrativo e abbandono sociale, nel Consiglio comunale di Forio ci sono importanti questioni di cui proprio non si riesce a discutere, come quella relativa alla gestione del porto oppure quella riguardante la rescissione del contratto di appalto per la gestione del servizio NU. Una richiesta, quest’ultima, avanzata da tempo e che oggi, a seguito del ciclone giudiziario che vede agli arresti domiciliari il responsabile della Ego-Eco, ritorna prepotentemente di attualità. Ebbene, in questi giorni ben quattro Consiglieri comunali di opposizione e cioè Domenico Savio, Stani Verde, Vito Iacono e Nicola Nicolella, hanno chiesto la convocazione urgente del Consiglio comunale specificando di averlo fatto nel rispetto delle singole posizioni ideologiche, politiche e amministrative che caratterizzano la linea politica dei gruppi consiliari che rappresentano. Sono cinque i punti che si chiede vengano messi all’ordine del giorno e cioè: Costituzione Commissione di Trasparenza, Controllo, Garanzia, e Legalità; Delibera di indirizzo per la rescissione del contratto di appalto per la gestione del servizio NU e costituzione commissione consiliare d’inchiesta sulla problematica; Delibera di indirizzo gestione del Porto di Forio ed atto di indirizzo per la messa in liquidazione della Società Marina del Raggio Verde S.R.L.; L’Urbanistica, un problema sociale esplosivo tra privilegi da una parte e diritti negati dall’altra. Basta privilegi, diritti uguali per tutti. Ogni pratica istruita, ogni Compatibilità paesaggistica e ogni Permesso di costruzione rilasciati, ogni revoca di Ordinanza di demolizione, ogni nuova Ordinanza di demolizione emessa, la trasmissione di informazioni richieste, il rilascio di certificazioni e il procedimento di ogni eventuale abbattimento di opere edilizie abusive disposto dal Comune o dalla Magistratura devono seguire rigorosamente l’ordine progressivo di arrivo delle pratiche al protocollo generale del Comune e in attesa di essere evase. Valutazioni e indirizzi operativi agli Uffici; Costituzione commissione consiliare d’inchiesta sulle società partecipate PEGASO S.P.A., FONDAZONE “LA COLOMBAIA”, TORRE SARACENA e MARINA DEL RAGGIO VERDE S.R.L.. Per la cronaca, ricordiamo che la stessa richiesta venne avanzata dai Consiglieri di opposizione nei mesi scorsi e che il Consiglio comunale venne sciolto poco prima dell’inizio perché la maggioranza del sindaco Del Deo non garanti’ il numero legale dei Consiglieri previsto dalla Legge. Questa sarà finalmente la volta buona per discutere di alcuni dei problemi che attanagliano il Paese, o la maggioranza ricorrerà ad un nuovo escamotage per evitare che il Civico consesso provveda alla costituzione della Commissione di Trasparenza, Controllo, Garanzia, e Legalità, deliberi per la rescissione del contratto di appalto per la gestione del servizio NU e discuta della questione porto? Staremo a vedere.

Ischia, 31 gennaio 2016