mar 21 MAGGIO 2024 ore 15.47
Home Economia Finalmente il disgelo tra Stati Uniti e Cuba

Finalmente il disgelo tra Stati Uniti e Cuba

di Manlio Maglio

Sono trascorsi ben cinquanta anni dalla “rivolucion” di Fidel Castro a Cuba, con la conseguente rottura delle relazioni diplomatiche con Washington e l’embargo statunitense che aveva messo in ginocchio l’economia dell’isola caraibica. Finalmente si è verificata la riapertura delle relazioni tra Cuba e Stati Uniti e il Governo americano ha autorizzato la ripresa dei collegamenti con l’isola. Fin da ora sono attivi i traghetti e, a partire dal luglio di quest’anno, saranno ripristinati anche i collegamenti aerei. E’ inoltre probabile che, a breve termine, sarà tolto anche l’embargo.
Il grande merito di questa apertura va sicuramente a Papa Francesco che ha mediato con il Presidente statunitense Obama e non c’è da sorprendersi, quindi che Raul Castro, Presidente della Repubblica cubana (fratello di Fidel Castro), si rechi in visita da Papa Bergoglio per ringraziarlo nuovamente e per mettere a punto la visita che il Papa farà a Cuba, verso la metà di settembre.
Non è la prima volta che Raul Castro si reca in Vaticano: già nel 1977, facendo tappa a Roma nel suo viaggio aereo da Pechino, chiese di visitare privatamente il Vaticano e gli fu concesso. Ma prima di lui, nel 1966, il grande Fidel Castro ebbe modo di incontrare Giovanni Paolo II, in occasione di un convegno mondiale sull’alimentazione che la FAO organizzò nel Vaticano.
L’Avana è già in fermento per la prossima visita di Papa Francesco, anche se, prima di lui, c’erano già stati Giovanni Paolo II (1988) e Benedetto XVI (2012). Ma Bergoglio, il Papa Sudamericano, ha conquistato i cuori di tutti e i Cubani, poi, sanno bene quanto gli devono.

Napoli, 15 maggio 2015