lun 20 NOVEMBRE 2017 ore 22.04
Home Riceviamo e pubblichiamo Fermato dall’Esercito mentre brucia rifiuti

MINISTERO DELLA DIFESA
Operazione Strade Sicure
Comando Raggruppamento Campania

Fermato dall’Esercito mentre brucia rifiuti

di Magg. Giuseppe APONE

Ieri sera una pattuglia dell’Esercito impegnata nel contrasto ai reati ambientali nell’ambito dell’Operazione “Strade Sicure/Terra dei Fuochi” ha colto in flagrante un uomo intento a bruciare dei rifiuti speciali.

I militari del 21° reggimento genio di Caserta durante il pattugliamento nel comune di Marcianise hanno notato del fumo provenire da un’area di aperta campagna.

Prontamente sono giunti sul posto dove hanno colto in flagranza un albanese che era intento ad alimentare un incendio di vario materiale plastico, copertoni di bicicletta ed un ventilatore.

L’individuo, che in un primo momento ha tentato la fuga, è stato fermato dai militari e sono state allertate le forze di polizia. Il trentasettenne risultava pluripregiudicato, veniva tratto in arresto ed oggi processato per direttissima.

Nell’ambito dell’Operazione “Strade Sicure” l’Esercito Italiano è intervenuto con compiti specifici nei comuni della provincia di Napoli e Caserta aderenti al Patto della “Terra dei Fuochi”, al fine di prevenire e reprimere i reati ambientali, come lo sversamento incontrollato di rifiuti ed i conseguenti roghi illegali.

Marcianise (CE), 6 novembre 2017