ven 17 AGOSTO 2018 ore 09.10
Home Sport E’ tempo di sognare

E’ tempo di sognare
di Francesco Sibilio

Bisogna essere onesti: un calciomercato così, in Italia, non lo si viveva da almeno quindici anni, dall’epoca delle “sette sorelle” dove tutti i campioni si misuravano nella nostra Lega.

Invece, quest’anno, stiamo assistendo ad un cambio radicale nella geopolitica calcistica, con le squadre di Premier League e della nostra Serie A che stanno spandendo e investendo a destra e manca.

Andando in una analisi più dettagliata, partiamo da quello che è stato definito “il colpo del secolo”: ovvero l’arrivo del campione portoghese Cristiano Ronaldo alla Juventus, un acquisto davvero sensazionale e inimmaginabile alla vigilia.

Cinque volte pallone d’oro, cinque Coppe dei Campioni vinte sono solo una piccola parte del palmares del talento portoghese, che annovera anche record su record in fase realizzativa; grandi complimenti, quindi, vanno fatti alla dirigenza bianconera, in particolare a Marotta e Paratici, per essere riusciti a realizzare una operazione del genere e lanciare di diritto, la società bianconera tra le favorite della Champions League.

Oltre la Juve, un grande mercato lo sta facendo anche l’Inter, che ottenuto il pass per la Champions solo all’ultima giornata, sta allestendo decisamente una signora squadra; dai colpi De Vrij e Asamoah, presi a parametro zero, il fiore all’occhiello è decisamente il “Ninja” Nainggolan, acquistato per 38 milioni di euro dalla Roma, su esplicita richiesta del mister neroazzurro Spalletti. Inoltre, nelle prime amichevole estive, sta ben impressionando Lautaro Martinez, “El Toro”, il quale si candida ad essere vera sorpresa di questa stagione ormai alle porte.

Il Napoli, che ha conteso il titolo di campione d’Italia alla Juve fino all’ultimo, il colpo lo ha fatto in panchina, acquisendo colui che ha vinto da allenatore tre Coppe dei Campioni (due con il Milan e una con il Real Madrid), ossia Carlo Ancelotti.

Con lui, sono arrivati giovani di prospettiva come Verdi, Meret ma la piazza partenopea, alla luce degli acquisti delle altre squadre, pretendono di più dalla società; staremo a vedere se in questi ultimi giorni di mercato, il presidente De Laurentiis deciderà di fare un regalo ai tifosi azzurri.

E per concludere ci sono le romane, che fin qui hanno svolto un mercato interessante; la Roma, cedendo due colonne della passata stagione come Nainggolan e Alisson, ha investito su giovani dal sicuro avvenire, come Kluivert, Coric e Cristante, in più ha preso un grande giocatore come Pastore dal Paris San Germain.

La Lazio, invece, cedendo Felipe Anderson, il quale non rientrava nei disegni tattici del mister Inzaghi, lo ha rimpiazzato con Correa dal Siviglia e in più si è assicurata l’esperienza di giocatori come Badelj e Acerbi, che nel nostro campionato fanno la differenza.

In questi ultimi giorni bisognerà vedere se i biancocelesti riusciranno a trattenere Milinkovic, autentico campione della rosa, richiesto da tutta Europa ma che Lotito non valuta meno di 120 milioni.

Napoli, 31 luglio 2018