lun 19 AGOSTO 2019 ore 23.28
Home Economia Costa del Vesuvio, una rete tra pubblico e privato per lo sviluppo...

Costa del Vesuvio, una rete tra pubblico e privato per lo sviluppo turistico

di Giovanna Oliviero e Gino Visciano

Il 23 Luglio alle ore 18:00 si è tenuto presso la dimora settecentesca Villa Signorini ad Ercolano un significativo incontro organizzato dal Consorzio Costa del Vesuvio, durante il quale la presentazione del nuovo portale turistico www.costadelvesuvio.it, e a seguire della programmazione 2014/2015 delle attività in cantiere, sono divenute un importante spunto di dibattito e scambio con le istituzioni locali.
All’incontro sono intervenuti, oltre ai consorziati, operatori turistici, associazioni e Proloco vesuviane, le istituzioni locali rappresentate dagli Assessori del Comune di Ercolano; Carmen Aprea, Gioacchino Acampora e Salvatore Cristadoro, l’Assessore al Turismo del Comune di Portici Stefania Scarano, il rappresentante del Comune di Pompei Alessandro Di Paolo e il Presidente di Scabec ed Herculaneum Opportunities Maurizio Di Stefano.
L’incontro è stato aperto dal Presidente del Consorzio Angelo Pica, che ha introdotto il manifesto ufficiale dell’organizzazione:
“Quando proviamo a riflettere sul lavoro da fare per vincere la scommessa di creare il distretto turistico della Costa del Vesuvio due elementi ci portano spesso fuori strada. Il primo è la presunzione. Slogan come “voi dovreste campare di turismo con meraviglie come Pompei, Ercolano, il Vesuvio” sono il nemico peggiore per chi lavora per fare crescere un territorio dalle grandi potenzialità ma dalle grandi criticità. Il secondo è la superficialità. L’idea di poter ribaltare con pochi, estemporanei interventi una situazione cristallizzata da decenni, con pochi segnali di vitalità e purtroppo, molti sintomi di letargo compiaciuto è il grande nemico di un settore ricco di energie positive e di buone volontà da compattare in uno sforzo comune per costruire un cluster turistico unico in Italia ed in Europa fondato su cultura, natura ed enogastronomia. La nostra idea di turismo ha tre pilastri irrinunciabili: l’identità, la qualità, la legalità.Il consorzio Costa del Vesuvio considera l’appartenenza al territorio, la valorizzazione di quanto di meglio possiamo offrire la risorsa fondamentale per crescere ed affermarsi nel mondo del turismo sempre più globalizzato ed informatizzato. Siamo diversi, e siamo fieri di esserlo, dobbiamo valorizzare la nostra preziosa diversità ed essere capaci di proporla”
I lavori sono poi continuati con la presentazione del nuovo portale web del Consorzio da parte del suo creatore Gino Visciano titolare della società Inertia Sapere Comunicare, che ne ha illustrato le funzioni, il richiamo al territorio, le info utili racchiuse, i collegamenti con i Social media e la possibilità per i Consorziati di avere una propria pagina dedicata e dettagliata. Il Portale non è un semplice sito, raccoglie in maniera esaustiva tutto quello di cui il turista straniero o italiano possa avere bisogno, dal calendario eventi a tutte le info tecniche su siti turistici e le caratteristiche di ogni Comune. La creazione del portale ha evidenziato l’utilizzo di uno strumento fondamentale per la promozione del territorio, una visibilità sul web e nelle ricerche coesa ed esaustiva.
Rilevanti sono stati poi gli interventi delle istituzioni convenute, tutti coesi alla collaborazione e alla volontà di creare una rete sostenibile ed efficace. L’Assessore al turismo del Comune di Ercolano Carmen Aprea ha puntato sull’importanza della promozione, dell’utilizzare tutti gli strumenti possibili per far conoscere le bellezze vesuviane, ha raccontato delle operazioni che la città di Ercolano sta mettendo in campo al Vesuvio, sul Miglio d’Oro e nelle aree storiche con l’obiettivo di rendere la città sempre più accogliente per il turista.
Anche l’Assessore al Turismo del Comune di Portici Stefania Scarano ha evidenziato l’importanza della promozione ed elogiato il nuovo portale web, comunicando che il Comune di Portici, è pienamente disponibile al fare rete, studiare delle ipotesi di collaborazioni soprattutto in vista di importanti manifestazioni future come Il Mozart Box 2014.
Importante intervento anche quello del delegato del Comune di Pompei Alessandro Di Paolo, che ha raccontato delle importanti operazioni di recupero ma anche di sviluppo che coinvolgeranno la città antica e moderna di Pompei, calcando la mano sull’importanza che anche Pompei si integri con il resto del territorio per creare un’offerta turistica più strutturata e che combatta il turismo mordi e fuggi, che niente o poco porta alle strutture ricettive ed all’economia del territorio.
Gli interventi istituzionali si sono conclusi con l’Ingegnere Maurizio Di Stefano nella duplice veste di Presidente di Herculaneum Opportunities e Scabec, Di Stefano ha posto l’accento sull’importanza della collaborazione , della necessità di creare forti sinergie tra privati, pubblico e gli attrattori turistici, un territorio che deve camminare di pari passo ai grandi successi dei Siti Archeologici, del Vesuvio e delle Ville Vesuviane.
Ha chiuso poi i lavori la responsabile Marketing del Consorzio Giovanna Oliviero, che ha annunciato la programmazione a breve e medio termine prevista del Consorzio, che sulla scia degli ottimi risultati ottenuti dalle operazioni di marketing territoriale sviluppate negli ultimi sei mesi, si baserà sulla promozione territoriale attraverso la partecipazione alle fiere del Turismo internazionale cominciando con WTM di Londra, sull’organizzazione di Press ed Educational Tour, sulla programmazione di appuntamenti mensili con itinerari tematici suggestivi alla scoperta del territorio da proporre a Tour operator e turismo associato. Non solo operazioni promozionali ma anche importanti accordi di marketing in vista, da quello con Trenitalia, a quello con l’Ente Ville Vesuviane fino a quello con Metropolis che diverrà Media Partner del Consorzio. Con piena soddisfazione del neo direttore della testata giornalistica Luigi Capasso, intervenuto all’incontro, che vede proprio nelle rete una fonte importante per l’innovazione e il fare sistema comunicando il territorio.
Ha salutato poi tutti il Presidente Pica annunciando gli itinerari che partiranno da Settembre e le iniziative che si potranno mettere in campo relative alla partecipazione del territorio ad Expò 2015.

Napoli, 28 luglio 2014