mer 22 MAGGIO 2024 ore 19.16
Home Riceviamo e pubblichiamo A Bagnoli già indicate le linee dello sviluppo. Funivia dal Virgiliano a...

A Bagnoli già indicate le linee dello sviluppo. Funivia dal Virgiliano a Coroglio.

Il grande parco si farà ed il motore economico per farlo sarà la Città della Musica, del Teatro e della Produzione Televisiva e Cinematografica. Questo, afferma Carmine Attanasio in una nota inviata alla stampa, è stato deciso il 24 marzo di quest’anno dal Consiglio Comunale di Napoli che approvando un mio ordine del giorno ha sancito la concreta applicazione di quanto accennato nella Mozione d’indirizzo approvata sempre in Consiglio il 16 marzo scorso durante la monotematica su Bagnoli. Con questa espressione del Consiglio Comunale, ha detto Attanasio, finalmente dopo vent’anni si concretizza una proposta che, se realizzata, risulterà essere un grandissimo attrattore per l’area e sarà in grado di sviluppare oltre ventimila posti tra diretto e indotto attirando ingenti investimenti anche privati. Immagino, continua Attanasio, un parco a tema, anche dei divertimenti, unico nel suo genere in Italia, che potrebbe valorizzare l’enorme ricchezza culturale della città di Napoli rappresentata dalla musica e dal teatro. Il parco di 120 ettari dovrebbe prevedere: la messa a dimora di ventimila alberi, la realizzazione di un Auditorium per concerti di almeno diecimila posti a sedere per rappresentazioni musicali, teatrali, congressi, produzione televisiva e cinematografica; un museo della musica e del teatro; studi cinematografici; sale d’incisione e di ascolto musica; negozi di souvenirs e strumenti musicali; parco giochi a tema musicale, teatrale e cinematografico; ristoranti, pizzerie, bar, pub e discoteche con musica dal vivo, ognuna di genere diverso. Le volumetrie occorrenti sarebbero sottratte all’archeologia industriale che per buona parte dovrebbe andar giù. La città della musica, dice Attanasio, a mio parere dovrebbe essere dedicata allo scomparso Pino Daniele. Nel corso della stessa seduta, ricorda poi Attanasio, fu approvato un altro ordine del giorno, sempre a mia firma, con il quale si chiede la tutela ambientale dell’area attraverso l’istituzione di una ZTL ed il collegamento con la stessa attraverso, metropolitane terminali, tram, piste ciclabili, funivia e ascensori dalla collina di Posillipo. Il tutto utilizzando le stazioni d’interscambio con le tante aree di parcheggio già presenti nella zona di piazzale Tecchio. Un’idea in linea con quanto affermato in queste ore anche dal neo-governatore De Luca che prevederà fondi per nuovi impianti di risalita in regione.

Napoli, 23 luglio 2015