dome 23 SETTEMBRE 2018 ore 21.37
Home Riceviamo e pubblichiamo Anm, Palmieri (Trasparenza): “No allo scaricabarile sui lavoratori, fuori il piano industriale”

Anm, Palmieri (Trasparenza): “No allo scaricabarile sui lavoratori, fuori il piano industriale”

“I disservizi nel settore dei trasporti, acuiti in questi giorni dalla mancanza di personale, non sono da imputare ai lavoratori, come sta subdolamente lasciando intendere l’amministrazione cittadina”. Lo scrive in una nota il presidente della commissione Trasparenza del Comune di Napoli, Domenico Palmieri.

Le criticità dei trasporti a Napoli sono frutto di anni di una mala gestione delle partecipate, come ben si evince dal disaccorto utilizzo delle risorse economiche e dallo squilibrio, nell’organico, tra personale viaggiante e amministrativi. Probabilmente negli anni, laddove servivano più autisti, si sono preferite assunzioni di quadri intermedi o di dirigenti, ai quali sono stati pagati anche dei premi aggiuntivi. Soldi presi sempre dalle tasche dei napoletani, i più tartassati d’Italia, che godono di servizi assolutamente inadeguati”.”

“Prima sono scomparsi i tram – continua Palmieri – poi gli autobus, ora anche le funicolari. Per non parlare della difficoltà di reperire i titoli di viaggio nelle stazioni dell’arte della metropolitana, dove per scansare le lunghe file, dovute all’affluenza o più banalmente al guasto delle poche macchinette emettitrici, bisogna pagare un sovrapprezzo di 40 centesimi al casotto dei bigliettai”.

“Certo, in un momento di difficoltà per il Paese intero, che non riguardano certo solo Anm, c’è bisogno di una maggiore disponibilità dei lavoratori a comprendere che talune scelte, se vincolate al raggiungimento del salvataggio dell’azienda, vanno prese. Ma questoconclude Palmierinon sia, però, un alibi per l’amministrazione e il nuovo management che hanno la responsabilità e il dovere di presentare al più presto al Consiglio comunale un serio e credibile piano industriale”.

Napoli, 25 giugno 2018