dome 15 LUGLIO 2018 ore 23.58
Home Cultura Al teatro Diana di Napoli “Non mi hai più detto ti amo”...

Lorella Cuccarini e Giampiero Ingrassia, Divertenti Protagonisti nella Commedia “ Non Mi Hai Più Detto Ti Amo”
di Domenico De Gregorio

Commedia attuale quella in scena al teatro Diana di Napoli “Non mi hai più detto ti amo” con Lorella Cuccarini e Giampiero Ingrassia scritta e diretta da Gabriele Pignotta.

Senza la consueta apertura del sipario, inizia lo spettacolo, le scenografie di Alessandro Chiti, curate nei minimi particolari, riproducono un rassicurante ambiente familiare dove ogni spettatore ha la possibilità di rivedere il proprio focolare domestico per una immediata, quasi automatica, immedesimazione con la storia dei due protagonisti. È una storia comune, semplice, uno spaccato di vita reale che induce, o meglio ancora, suggerisce ad ognuno di noi, di riflettere sul rapporto di coppia dove ogni cosa, per effetto del passare degli anni, è dato per scontato.

La routine, le giornate tutte uguali, i doveri famigliari di moglie e mamma conducono Serena, Lorella Cuccarini, ad un bivio, ad una scelta coraggiosa, importante, un gesto di generosità non solo nei confronti di se stessa, per ritrovare la femminilità di una donna diventata invisibile agli occhi del marito Giulio, Giampiero Ingrassia, ma anche per rilanciarsi nel mondo del lavoro con l’entusiasmo degli anni ormai andati, dove il mettersi in gioco era il sale della vita. Un monito ad ascoltare l’altro, non solo attraverso le parole ma anche attraverso il linguaggio del corpo, che spesso ci suggerisce la cosa giusta da fare.

Il ritmo è serrato, Lorella Cuccarini, è perfetta nel ruolo che le è stato scritto da Gabriele Pignotta, che senza cadere nella trappola della banalità, da ai dialoghi un profondo messaggio, rivolto a tutte le generazioni. Giampiero Ingrassia, con alle spalle una lunga carriera di attore teatrale, non delude il suo pubblico, bravo nel ruolo del marito distratto dal lavoro e dai suoi interessi.

Ogni battuta è detta al momento giusto sortendo perfettamente l’effetto comico voluto dal testo. Talentuosi Raffaella Camarda e Francesco Maria Conti, nel ruolo dei due figli ed il performer Fabrizio Corucci.

Due atti che corrono veloci, tra musiche, di Giovanni Caccamo, che sottolineano gli stati d’animo dei protagonisti, e scritte luminose che scandiscono il passare dei giorni. La storia si dipana con chiarezza, la maturità di Serena e Giulio, garantiscono allo spettatore un finale non banale, un modo adulto, maturo, intelligente di gestire una crisi matrimoniale quando si ha la consapevolezza che amore c’è, ed ha bisogno solo di essere riscaldato per farlo nuovamente ardere di passione.

Napoli, 12 maggio 2018