lun 24 LUGLIO 2017 ore 13.37
Home Sport Yellow Ball 2017

Yellow Ball 2017

di Raffaele Russo

Si è conclusa il giorno 30 giugno a Napoli presso la piscina Scandone, il torneo “YELLOW BALL WATERPOLO INTERNATIONAL, evento sportivo, che ha visto sfidarsi dal 25 giugno, a pallanuoto, oltre 60 squadre provenienti da tutta Italia ed alcune d’oltralpe.

Quattro i tornei con la formula identica alle edizioni precedenti: Under 11, Under 13, Under 15 maschile ed Under 15 femminile, il Pink Ball che viene riproposto dalla Waterpolo People, dopo aver riscontrato l’enorme entusiasmo, lo scorso anno.

I campi di gioco erano la Piscina Scandone, la Piscina Tennis Club Agnano e la novità di quest’anno, in mare, nel pittoresco borgo di Marechiaro, dove era stato allestito un vero campo di gioco con tanto di panchina ed arbitri in barca.

Tutto ciò è stato possibile grazie all’Associazione Waterpolo People del Presidente Onorario dell’Acquachiara, Franco Porzio che con la figlia Chiara, ed altri ospiti illustri, hanno premiato tutti gli 800 giovanissimi atleti. Queste le prime parole di Porzio: “Bisogna migliorarsi sempre” ed ha sottolineato “che lo sport e le attività sane, vincono sempre e comunque”. Ringraziando poi gli ospiti presenti, ed i volontari, che hanno dovuto lavorare tanto, perché andasse tutto per il meglio.

Presenti all’evento i campioni olimpici Giusy Malato e Tamas Kasas, pallanuotista che ha vinto in assoluto tutto, che ha firmato autografi e magliette a molti suoi fans. Grandi applausi hanno accompagnato anche la premiazione di Roberto Petronilli, presidente del Gug, che ha ricevuto il premio “Yeba Referee”, Giovanni Velotto, papà dell’azzurro Alessandro, premiato con lo “Yeba Papi”, e il giornalista Rai Gianfranco Coppola, che ha ricevuto il premio “Yeba Media”.

Anche alcuni giovani atleti ed allenatori sono stati premiati con una targa ricordo, come miglior capocannoniere della manifestazione e miglior coach.

Bello il colpo d’occhio dei ragazzi, che indossando una maglietta gialla, hanno sfilato in un gigantesco serpentone ai bordi della piscina, tra gli applausi dei familiari ed amici presenti.

Da registrare alcune defaillance, dovute al mare mosso, che ha dirottato tutti di gli incontri da Marechiaro alla piscina Scandone, provocando ritardi nell’uscita dei calendari.

Alla conclusione della cerimonia hanno estratto diversi premi importanti, facendo partecipare tutti gli atleti che hanno preso parte all’evento.

Napoli, 7 luglio 2017

Similar articles
0 42

0 73