sab 22 SETTEMBRE 2018 ore 19.57
Home Economia Settembre all’insegna di Scorsese in Cineteca

Settembre all’insegna di Scorsese in Cineteca
di Mario Mormile

E’ stata intitolata “Martin Scorsese e Mostra di Venezia” per raccontare quelli che saranno i protagonisti della programmazione il prossimo Settembre. In questi giorni si sta svolgendo la Mostra di Venezia e la Cineteca di Bologna consolida la sua presenza al festival presentando alcuni capolavori restaurati quest’anno, aprirà “Il Golem” di Paul Wegener, un film muto dei primi anni ’20, poi sarà la volta di un classico celebre come “Morte a Venezia” di Luchino Visconti, infine “Il Posto” di Ermanno Olmi che sarà la giusta occasione per omaggiare il regista bergamasco scomparso lo scorso Maggio, con questo film molto attuale che narra la storia di due giovani che fronteggiano il mondo del lavoro Olmi si aggiudicò il premio della critica alla Mostra del cinema di Venezia del 1961, un’annata ricca di grandi protagonisti. Chiuderà un film iraniano di Ebrahim Golestan chiamato “The Brick and the Mirror”.

Tornando a Scorsese c’è da ricordare il suo lavoro legato alla conservazione del patrimonio filmico attraverso la sua fondazione Film Foundation che si è occupata di restaurare anche capolavori italiani, pensiamo a “Cadaveri Eccellenti” di Rosi, ma soprattutto Scorsese sarà il protagonista della programmazione del Cinema Lumière che già dal primo Settembre offrirà il grande classico “Toro Scatenato” già visto in piazza Maggiore quest’estate, presentato proprio dal regista il 21 Giugno. Ci saranno anche altri titoli come “Taxi Driver” e “Quei Bravi Ragazzi” film che hanno fatto epoca, a cui saranno aggiunti alcuni contributi rari come spezzoni di un documentario girato sul finire degli anni ’60 su New York.

Risultati immagini per foto dell'Antico cinema Modernissimo bologna

Antico Cinema Modernissimo Bologna

In questi giorni si sono avute anche alcune notizie in merito al recupero dell’Antico cinema Modernissimo che a quanto pare dovrà essere pronto per il 2019, all’interno del progetto saranno recuperati alcuni sottopassaggi nei pressi di Via Rizzoli che saranno l’accesso al cinema, che quest’estate ha già iniziato ad ospitare le prime proiezioni con il progetto “Cantiere Modernissimo”. C’è da aspettare solo i tempi tecnici quindi e Bologna potrà avere uno dei pochi cinema in Italia restaurato nel suo aspetto originale e dedicato alla proiezione di film d’epoca.

Bologna, 31 agosto 2018