mar 14 AGOSTO 2018 ore 10.07
Home Tecnologia Riserva Orientata Dello Zingaro

Riserva Orientata Dello Zingaro

di Pio Gargano

Fotografare il mare in tempesta, ha sempre un fascino particolare:

che i tempi scelti siano brevi o un pò più lunghi, la potenza, la forza e l’ immensità del momento verrà sempre fuori prepotente.

La Riserva Orientata dello Zingaro, ha una superficie di 1650 ettari, si estende in una fascia litoranea di circa 7 Km.

E’ costituita da una costa rocciosa calcarea del Mesozoico, inframmezzata da diverse calette e caratterizzata da falesie a strapombio, ovvero scarpate molto ripide dovute all’incessante azione erosiva del mare sulla costa rocciosa. La punta più alta è quella di Monte Speziale, 913 metri s.l.m.

La costa dello Zingaro è, ad oggi, una delle pochissime in Sicilia senza strada litoranea, malgrado ne fosse stata prevista una ed effettivamente iniziata già nel 1976.

All’epoca, al fine di ottenere la sospensione dei lavori e la revoca del finanziamento, nel periodo che andava dal 1974 al 1981 furono numerose le associazioni naturalistiche che si unirono dando vita ad una protesta comune, forti di una massiccia campagna stampa mirata a sensibilizzare ed allertare l’opinione pubblica.

Il 18 maggio del 1980 in una marcia di protesta che coinvolse circa 3 mila persone, pacificamente e simbolicamente si prese così possesso del territorio.

Con la legge regionale 98/81, venne ufficialmente istituita la RISERVA NATURALE ORIENTATA “ZINGARO”, la prima riserva in Sicilia, ad oggi, in gestione all’Azienda Regionale Foreste Demaniali.

La Riserva si estende nella parte Occidentale del Golfo di Castellammare, nella penisola di San Vito lo Capo che si dà sul Tirreno tra Castellammare del Golfo e Trapani. Il territorio rientra in gran parte nel comune di San Vito lo Capo e in misura minore nel comune di Castellammare.

È Meta ideale per una vacanza da favola, la Riserva dello Zingaro offre diversi servizi ed altrettante strutture per far fronte ad ogni qualsivoglia esigenza. Tante sono le locations dove soggiornare e così vivere ed apprezzare appieno gli straordinari paesaggi che rendono questa Riserva luogo ideale per una vacanza in un mix di relax ed avventura.

Lo Zingaro è raggiungibile sia da nord (San Vito lo Capo) che da sud (Castellammare del Golfo).

Da nord (da San Vito lo Capo): Segui la Strada Statale 187 fino al bivio per San Vito Lo Capo. Prosegui in direzione Villaggio Calampiso – Riserva Zingaro.

Da sud (da Castellammare del Golfo): Autostrada A29 Palermo – Mazara del Vallo, imbocca lo svincolo per Castellammare del Golfo. In SS,  direzione Trapani e segui le indicazioni per Scopello. Una voltra superata la Tonnara di Scopello, parcheggia presso il piazzale della Riserva e prosegui a piedi partendo da Cala di Mazzo di Sciacca.

“Questo angolo di paradiso ancora pulito, questa vegetazione spontanea e forte che sposa l’intenso azzurro di un cielo terso al cangiante colore di un mare dalle acque limpide e cristalline, è uno scrigno aperto laddove la terra profuma ancora di terra ed il mare profuma ancora di mare, due componenti che ispirano allo studio, alla meditazione alla distensione fisica e spirituale.” (G. Battaglia)

Napoli, 2 giugno 2018

Similar articles