mer 22 MAGGIO 2024 ore 22.20
Home Sport Resoconto Virtus Piscinola Serie C Silver

Resoconto Virtus Piscinola Serie C Silver

di Antonio Cordua

La stagione sportiva 2015/16 dell’ A.P.D. VIRTUS PISCINOLA parte all’ insegna della diffidenza: ad inizio anno sportivo, sono infatti in pochi quelli a credere che la gloriosa società cestistica Piscinolese, con 70 anni di storia alle spalle, abbia la benché minima possibilità di permanere nel campionato di serie C Silver.
A dirla tutta, sono pochi anche quelli che credono possibile la partecipazione d el Piscinola a tale campionato che si presenta imbottito di squadre con budgets altisonanti: tuttavia la ferma volontà e la passione della dirigenza Piscinolese prevalgono e portano alla decisione unanime di rispettare la volontà del campo maturata nella stagione precedente: si faranno sacrifici e si disputerà il Campionato di Serie C Silver, quello che la VIRTUS PISCINOLA ha guadagnato sul campo, salvandosi egregiamente e meritatamente nella stagione 2014/2015.
Si tirano le somme, i dirigenti addetti alla 1^ squadra affidano ancora una volta la squadra a coach ENZO CIMMINIELLO e trascorrono l’ estate, bruciando le loro ferie, al telefono: i contatti con gli atleti fervono, ma tante delusioni comin ciano a minare la volontà dei dirigenti: richieste esose, impossibili da soddisfare per una società composta da uomini che possono donare solo volontà e passione alla VIRTUS.
Mollare? E’ un verbo che alla VIRTUS PISCINOLA non conoscono, ed ecco che, subito dopo ferragosto, si intensificano le trattative: a dare ossigeno e speranza ai dirigenti Piscinolesi ci pensa il gruppo storico, quello dei cosiddetti “Senatori”, nati e formati nelle giovanili della VIRTUS: uno dopo l’ altro CAPITAN GIUS EPPE GUARINO, GIOVANNI PETRECCA, MARCO ERRICO, CARMINE NOTARI e GIOVANNI CULLIA decidono di restare alla VIRTUS PISCINOLA, di sposare ancora una volta il progetto della VIRTUS PISCINOLA.
E’ molto ma non è tutto, PISCINOLA merita una squadra competitiva, lo merita la piazza, lo merita il coach, la meritano gli atleti Piscinolesi che, rinunciando alle offerte di altre società, hanno deciso di restare a Piscinola: ecco così che arrivano i colpi di mercato del Piscinola: arriva la guardia GIAMMARCO ESPOSIT O, distintasi positivamente nella passata stagione, ed arriva finalmente un vero e proprio colpaccio: LUCA DOMENICONE, atleta fenomenale che dopo un colloquio con la società Piscinolese decide di approdare alla VIRTUS PISCINOLA.
Acquisti finiti? assolutamente no, i contatti tra staff tecnico e dirigenza Piscinolese, sempre di pari passo, si infittiscono, ed ecco che a Piscinola approda un altro fuoriclasse: FABIO COZZOLINO, giocatore di esperienza e di categoria su periore.
Sembrerebbe chiuso il basket-mercato Piscinolese, ma gli addetti alla 1^ squadra sanno bene che questo campionato sarà durissimo e tentano in tutti i modi di ri nforzare ulteriormente il roster: ecco che, dopo una serrata e complicata tratta tiva, anche il mancino GIUSEPPE SAVARESE, tiratore infallibile, mostrando attacc amento alla VIRTUS, decide di restare un altro anno con la gloriosa società Piscinolese.
La preparazione parte in notevole ritardo, gli atleti hanno poco tempo a disposizione per preparare l’ imminente campionato, hanno poco tempo per conoscersi, per “fare gruppo”.
Il campionato comincia, ed arrivano le prime sconfitte, alcune anche altisonanti: ecco che tornano a farsi vivi i diffidenti, quelli che col sorriso sulle labbra hanno già sentenziato la retrocessione della VIRTUS ed il fallimento di coloro i quali hanno formato questa squadra: “E dopo Natale la vinciamo una partita?”
….”Non pubblicizzate troppo le gare della serie C, non mostriamo altre sconfitte ai Piscinolesi”…queste sono le frasi più frequenti che rimbombano nella fredda Tendostruttura di Via Dietro la Vigna a Piscinola.
Ma i dirigenti, lo staff tecnico, i tifosi più attaccati alla VIRTUS PISCINOLA, quelli che vivono a stretto contatto con la SQUADRA, non sono presi dallo sconforto: guardano negli occhi il gruppo, lo vedono amalgamarsi pian piano, lo vedon o sudare sul campo, lo vedono sempre più compatto ed agguerrito, lo vedono crescere: ecco che arrivano le prime vittorie, a cadere sul campo di Piscinola sono i l Casavatore (Na) e la Megaride Basket Napoli, dirette concorrenti per la salvez za.
Subito dopo a Piscinola cade anche lo Stabia (Na), altra diretta concorrente.
Ossigeno puro per la VIRTUS PISCINOLA, che sembra essere ormai proiettata verso un campionato più tranquillo, quando ecco che accade qualcosa di inaspettato e drammatico: il giorno di Natale, per cause accidentali, divampa un incendio pres so la Tendostruttura, danneggiandola seriamente e rendendola inagibile.
Ecco che nuovamente divampa la diffidenza: “E’ finita…non riprenderanno mai p iù l’ attività agonistica…”…sono in molti a pronunciare questa frase a Piscinola, ma, ripetiamo, mollare è un verbo che alla VIRTUS PISCINOLA non conoscono: già dal 26 Dicembre, a Santo Stefano, dirigenti, staff tecnico, atleti di Serie C e di ogni categoria Under ed Amatori, tifosi, genitori degli atleti, si riuni scono in tendostruttura e senza neanche pensarci su si armano di pazienza e volontà e ripuliscono il campo, rendendolo nuovamente agibile in men che non si dica :in molti arriveranno a gennaio con la schiena spaccata, ma orgogliosi di aver ridato il campo agli atleti ed ai magnifici bambini del Minibasket.
L’ incendio della Tendostruttura sembra dare maggiore forza ai ragazzi di coach
CIMMINIELLO: comincia così lo spettacolare girone di ritorno della VIRTUS PISCINOLA: la prima a cadere sotto i colpi delle “V NERE” è l’Afragola, assolutamente disintegrata a Piscinola.
Le partite successive segnano il vero e proprio capolavoro degli atleti Piscinolesi: arrivano vittorie altisonanti ed in trasferta con San Nicola Basket Cedri e Casavatore: da queste vittorie e dal modo in cui maturano appare evidente che il gruppo è ormai formato, che la squadra è unita ed ottimamente orchestrata da coach CIMMINIELLO.
Il PISCINOLA sembra non volersi fermare più: i ragazzi in campo si divertono, s i divertono insieme anche fuori dal campo, talvolta anche in compagnia dei Dirigenti: le “pizzate” diventano più frequenti e si continua a vincere: a cadere sotto i colpi del Piscinola sono ora il quotato Forio d’ Ischia, la Megaride Napoli ed il fortissimo Nola.
La VIRTUS ormai è una realtà e vuole salvarsi, vuole farlo nel migliore dei mod i senza passare dai play out, e per farlo c’e’ un solo modo: battere Monte di Procida in casa e Stabia in trasferta.
Sono ancora tanti i diffidenti, quelli a non credere a tale possibilità, ma il PISCINOLA, forte anche dell’ innesto del giovane CARMINE ZACCARO, ci crede, ed ecco che arrivano le due vittorie che regalano la salvezza alla VIRTUS: il Monte di Procida viene spazzato via a Piscinola e lo Stabia, dopo una vera e propria battaglia, è costretto ad arrendersi tra le mura amiche contro l’ indomabile VIRT US PISCINOLA.
Si avvera il sogno, quello di una salvezza senza passare dai play out, quello su cui nessuno ad inizio anno avrebbe scommesso…. Troppo semplice e riduttivo sarebbe affermare che la salvezza è merito dei fuoriclasse COZZOLINO, CULLIA, DOME NICONE e SAVARESE, ci piace affermare che questa è stata realmente la vittoria di un intero gruppo, di chi ha saputo aspettare pazientemente in panchina il proprio turno e che, quando chiamato in causa, ha dato il suo contributo onorando la storica maglia del PISCINOLA, ci piace ricordare che la salvezza l’ hanno conquistata coach CIMMINIELLO ed il 1° Assistente DI PIETRO, veri strateghi mai presi dallo sconforto anche nei momenti più bui, e ci piace anche pensare che un briciolo di merito lo abbiano anche i dirigenti che hanno sempre creduto nei propri ragazzi…

Ringraziamo uno ad uno gli artefici di questo miracolo:

BAROMETRO Andrea
BIANCO Felice
COZZOLINO Fabio
CULLIA Giovanni
DOMENICONE Luca
ERRICO Marco
ESPOSITO Giammarco
GUARINO Giuseppe (Cap.)
NOTARI Carmine
PETRECCA Giovanni
SAVARESE Giuseppe
ZACCARO Carmine

COACH:
CIMMINIELLO Vincenzo

1°ASSISTENTE:
DI PIETRO Luca

…e tutti quei dirigenti e tifosi che sono stati presenti nei momenti buoni, m a soprattutto in quelli bui…FORZA VIRTUS PISCINOLA!!!

Napoli, 14 maggio 2016

Similar articles