mar 20 AGOSTO 2019 ore 00.15
Home Riceviamo e pubblichiamo A Panza Parco Giochi abbandonato e pericoloso: che Vergogna!!!

A Panza Parco Giochi abbandonato e pericoloso: che Vergogna!!!
di Gennaro Savio

Nei giorni scorsi Claudio Iacono, un giovane cittadino di Panza, su FaceBook ci ha taggato in alcune fotografie che mostrano l’incredibile pericolosità del parco-giochi pubblico presente all’interno del parcheggio di Panza, Frazione del Comune di Forio. E così ci siamo recati all’interno di quest’area destinata ai bambini e dove sono davvero tanti i pericoli presenti. A partire da una giostra girevole completamente rotta, che presenta un enorme foro sul fondo e che può essere facilmente spostata dalla base composta di grossi ferri appuntiti. Ma non è tutto. Il tappeto che ricopre il selciato risulta pericolosamente disconnesso ed ha già più volte provocato la rovinosa cauta di alcuni bambini come ci hanno raccontato le mamme presenti. E cosa dire di un chiodo che fuoriesce dalla parete dello scivolo? Una punta pericolosissima segnalata più volte a chi di dovere ma inutilmente. Oltre ad un cancelletto divelto da ignoti e mai risistemato e ad altre giostrine pericolosamente rotte, a completare il desolante quadro di abbandono sociale in cui versa il parco-giochi, ci sono le erbacce e i rifiuti che abbondano ovunque e preoccupano le pigne che popolano i pini e che non vengono rimosse col rischio che prima o poi qualcuna possa finire per colpire qualcuno: assurdo!!! Eppure nel Civico consesso di Forio, tra i banchi della maggioranza amministrativa guidata dal Sindaco Francesco Del Deo, ci sono dei Consiglieri comunali eletti proprio a Panza e che in campagna elettorale avevano promesso la rinascita sociale della Frazione. E invece ad un anno di distanza dalle elezioni, Panza, come l’intero Comune all’ombra del Torrione, dal punto di vista sociale è ulteriormente sprofondata nell’abbandono e nell’incuria più totale e non ci si preoccupa neppure di eliminare i pericoli che come una spada di Damocle incombono sull’incolumità dei più piccoli: che vergogna!!!

Forio, 24 luglio 2014