gio 25 APRILE 2024 ore 15.39
Home Riceviamo e pubblichiamo Napoli. Solidarietà a Monia Aliberti: ingiusto rimuovere un assessore che lavora bene!

Solidarietà a Monia Aliberti: ingiusto rimuovere un assessore che lavora bene!

Quella della Aliberti – diceva il sindaco de Magistris appena nove mesi fa – è una scelta “autonoma” compiuta per “rafforzare un settore in cui si avverte un deficit e per raccontare meglio quello che facciamo”. Questo, afferma Carmine Attanasio in un comunicato stampa, il pensiero del Sindaco meno di un anno fa, pensiero che noi Verdi abbiamo sostenuto perché erano scelte autonome e in piena libertà, libere da costrizioni e da ricatti! “Scelte che oggi si mettono in discussione per eliminare un assessore scomodo perché sta lavorando bene ed occupa una poltrona che dev’essere liberata al “vecchio modo” di far politica”. Nuove alleanze, se ci devono essere, si dovrebbero fare sulla base di programmi e non di spartizione di potere”. Noi Verdi, continua Attanasio, fedeli servitori della città, senza nulla chiedere al Sindaco se non cose per la stessa, che da soli stiamo proponendo e portando avanti, pensiamo che l’attuale “Giunta” non debba essere toccata in nessuno dei suoi componenti. “Contro l’assessore Aliberti si sta mettendo in campo una campagna di denigrazione che non condividiamo ipotizzando addirittura un suo allontanamento volontario dal Comune in vista di una ventilata sostituzione, mentre da circa due settimane è assente perché colpita da polmonite e ricoverata in ospedale. “Noi Verdi siamo contro ogni sciacallaggio e invitiamo pubblicamente il Sindaco a non tornare al vecchio modo di far politica, che era quello di costruire alleanze attorno alle poltrone e non ai progetti e ai programmi per la città”. Ribadisco la mia personale richiesta, conclude Attanasio, di conferire “deleghe a progetto” a tutti i consiglieri di maggioranza che se vogliono, gratuitamente per i contribuenti, possono impegnarsi nella vita amministrativa della città e dimostrare le cose concrete che riescono a proporre e realizzare.

Napoli, 13 dicembre 2014