ven 20 OTTOBRE 2017 ore 00.47
Home Economia Music Festival all’Aeroporto Marconi di Bologna

Music Festival all’Aeroporto Marconi

di Mario Mormile

Una rassegna all’interno della cornice dell’Emilia-Romagna Festival, che porta la musica in uno scenario piuttosto insolito per la prima volta, ovvero l’Aeroporto Marconi di Bologna.
Con il fine di valorizzare uno dei luoghi più importanti della città, l’iniziativa punta a sottolineare anche la crescente importanza rivestita da un luogo che ha incentivato il turismo in ambito regionale e che vede le statistiche relative alle presenze turistiche in crescita costante negli ultimi anni.

Partito il 22 Aprile scorso, ha visto la performance di Stefano Blisari, in arte Elio (senza “le storie tese”) accompagnato dal gruppo “I Fiati Associati” che ha riscosso successo e lanciato al meglio l’iniziativa musicale. Elio ha reinterpretato diversi brani di Rossini, Mozart e Weill ovviamente con il suo stile ironico ed inconfondibile facendo divertire il pubblico presente non solo per le buone esecuzione ma anche con la sua simpatia.

Il secondo appuntamento, svoltosi il 26 Maggio, invece ha visto l’arrivo del “Piccolo Principe” ormai famossissimo lavoro di Antoine de Saint-Exupery, eseguito sottoforma di poema musicale con partiture originali di cinque grandi autori come Erik Satie, Rachel Portman, Philip Glass, Michael Nyman ed il premio oscar Luis Bacalov. Il tutto è stato accompagnato dalla voce narrante di Catherine Spaak e il pianoforte di Corrado De Bernart.

Il 26 Luglio è stato lasciato spazio ai giovani vincitori del “Grand Prize and the Gold Medal in the Senior String Division” edizione 2016 del Fischoff National Chamber Music Competition, uno dei più importanti concorsi negli Stati Uniti per la musica da camera, parliamo degli Ulysses Quartet, formazione ricca di talenti provenienti da nazioni diverse.

Altro appuntamento è stato l’8 Settembre quando è toccato all’Ebonit Saxophone Quartet anche in questo caso formazione plurinazionale, composta da integranti di Germania, Polonia ed Olanda, nata proprio ad Amsterdam che ha eseguito brani di Mozart, Janáček, Dvorak e Debussy. Il 14 Ottobre invece è stata la volta di uno dei più grandi talenti del jazz italiano: Danilo Rea che ha alternato brani pianistici ad alcune improvvisazioni.

Il festival si chiuderà prima di Natale, il 21 Dicembre, quando ci sarà uno spettacolo dedicato al Flamenco con il ballerino Miguelete, attualmente direttore artistico del locale “Flamenco Festival” di Berlino. Accompagnato dalla chitarra di Johannes Minera lo spettacolo prevede anche un aperitivo offerto da produttori locali con degustazioni di vini.

Appuntamento quindi nella Marconi Business Lounge, al primo piano del Terminal Passeggeri. Ogni concerto è gratuito fino ad esaurimento posti, per maggiori informazioni:

tel. 0542 25747 ufficiostampa@bologna-airport.it