mar 18 DICEMBRE 2018 ore 21.53
Home Economia Molly’s game. La vera storia di Molly Bloom.

Molly’s game. La vera storia di Molly Bloom.

di Maria Teresa Luongo

Il 19 Aprile è uscito nelle sale “Molly’s game”, primo lavoro come regista del famoso sceneggiatore americano Aaron Sorkin (colui che, tanto per ricordare, ha fatto incetta di premi- tra cui un Oscar alla migliore sceneggiatura non originale- per “The Social Network”).

Il film è basato sulla storia vera di Molly Bloom, una donna dalle caratteristiche che potremmo definire non proprio comuni. Sciatrice professionista, a un passo dalla gloria, Molly deve reinventarsi un’intera vita a causa di un incidente di cui rimane vittima ancora giovanissima. In seguito ad una serie di circostanze, diventerà organizzatrice di un giro di poker a Los Angeles per personaggi a dir poco illustri.

Si dice (lei non ha mai fatto nomi) che a questa cerchia appartenessero anche attori del calibro di Ben Affleck, Leonardo DiCaprio e Tobey Maguire. Ma questo poco importa, era lei l’ape regina che gestiva milioni di dollari, che decideva chi era dentro e chi era fuori.

Ha iniziato da zero, del poker non capiva nulla, ma ha imparato tutto usando internet e tenendo i conti su Excel.

Poi il lento declino: il trasferimento a New York, questa nuova vita appena costruita che diventa ad un tratto ingestibile, l’uso delle droghe, un giro di personaggi loschi che la comprometterà coinvolgendola in un nuovo “incidente”. Eppure su tutto prevale la determinazione di questa donna, la sua coerenza, la sua indomabile tenacia, il suo affascinante carisma di “vincente”, evidente residuo di un passato di successi agonistici.

E alla fine, ancora una volta, una nuova vita. Da scrittrice e, tanto per cambiare, di successo.

Risultati immagini per foto di  Molly Bloom.

Napoli, 28 aprile 2018