ven 17 AGOSTO 2018 ore 20.38
Home Sport Mister Sarri, napoletano come noi

Mister Sarri, napoletano come noi
di Raffaele Russo

Mio caro Maurizio, ho il cuore in gola per l’emozione, ma sento di dirti alcune cose.

Nella tua ultima partita al San Paolo, hai fatto il giro del campo, come per salutarci per l’ultima volta, ed io, avevo già capito che stavi per andar via in un altro club.

Non conosco le tue motivazioni, non voglio pensare per denaro né per le incomprensioni con il presidente, ma voglio che tu sappia quanto ti abbiamo voluto bene per quello che hai fatto per il Napoli.

Sei riuscito ad arrivare fino alle ultime giornate di campionato , testa a testa per lo scudetto con la Juventus, hai messo in campo una rosa base di 13-14 giocatori che ti ascoltavano e che hanno dato sino all’ultimo respiro, per veder realizzato un sogno ormai lontano da quasi 30 anni dalla nostra città.

Sei un importante professionista, e grazie a te il Napoli ha avuto tanti momenti di gloria, ha avuto delle belle soddisfazioni ed allo stesso tempo, hai portato il nome del calcio italiano ad altissimi livelli, hai creato un modo di giocare il “Sarrismo” che ne hanno parlato perfino oltre oceano, giochi di prima, passaggi a memoria, un tiki-taka napoletano che ha fatto innamorare perfino tifosi di altre squadre.

Ti ringrazio ancora, auguro il meglio per te e per la tua famiglia. Spero che tu possa coronare i tuoi obiettivi e le tue aspirazioni ed entrare nell’olimpo dei grandi allenatori dove ti spetta di essere.

Grazie ancora…… un tifoso napoletano

Napoli, 29 maggio 2018

Similar articles