sab 25 GIUGNO 2022 ore 21.57
Home Sport Juve e genovesi, che inizio !

Juve e genovesi, che inizio!
di Sibilio Francesco

La seconda di campionato mette in luce alcuni aspetti che, credo, si ripeteranno nell’arco della stagione.

Innanzitutto la Juve, la quale, pur con una partita non eccelsa, espugna l’Olimpico di Roma contro una buona Lazio e si lancia a punteggio pieno, dimostrando di non sentire minimamente la pressione che le ruota attorno.

Partita non spettacolare risolta da un grande goal di Khedira, il quale appare in questo primo periodo nel meglio della condizione; buona prova anche da parte della Lazio, che sicuramente in questo campionato, se giocherà a questi livelli, potrà togliersi delle belle soddisfazioni.

Con la squadra bianconera a punteggio pieno ci sono le squadre di Genova; avvio lanciatissimo per le compagini di Giampaolo e Juric, che si candidano al ruolo di outsider.

Il Genoa, infatti, ha avuto la meglio in rimonta contro un Crotone apparso volenteroso nel primo tempo, ma crollato fisicamente nella ripresa.

Ottima la prova del “Pavoloso” Pavoletti, il quale, nonostante le numerose sirene del mercato, è rimasto nel capoluogo ligure per trascinare la squadra rossoblù e lanciarsi in ottica Nazionale.

La Samp, invece, ha vinto contro l’Atalanta 2-1 grazie alle reti di Quagliarella e Barreto, al termine di una partita spigolosa e maschia.

Prestazione da incorniciare per il talento colombiano Muriel, il quale è entrato in entrambe le occasioni da goal; la cura Giampaolo potrebbe finalmente far esplodere questo giocatore, considerato agli inizi di carriera l’erede di Ronaldo il Fenomeno.

Il Napoli reagisce con forza al mezzo passo falso di Pescara della settimana scorsa, vincendo con un netto 4-2 contro un buon Milan.

Partita spettacolare al San Paolo di Napoli con gli azzurri in vantaggio di due goal grazie alla doppietta del neo arrivato Milik, raggiunti dai rossoneri Niang e Suso, e infine vittoriosi grazie alla doppietta di Callejon.

Da segnalare la partita mostruosa di Mertens e un Milan che sembra recepire le direttive di gioco del suo mister Montella, anche se la fase difensiva è ancora un cantiere aperto.

Chi invece delude anche in questa giornata è l’Inter, che contro un modesto Palermo non va oltre l’1-1.

Nonostante una campagna acquisti faraonica, la squadra di De Boer non riesce a carburare e fatica più del previsto; ci vuole il solito Icardi per riagguantare una partita che si avviava verso una clamorosa sconfitta.

Per i neroazzurri arriva al momento giusto la sosta delle nazionali, in maniera tale da poter affinare meglio la sua intesa con i calciatori e cercare di spiegare meglio la sua idea di calcio, che fin qui ancora non si è vista.

Buon campionato a tutti

Napoli, 17 settembre 2016