sab 20 OTTOBRE 2018 ore 12.15
Home Notizie di Oggi Inquinamento e malattie.

Inquinamento e malattie.
di Giulia Di Nola

Sono una fumatrice, non è certo un vanto!

Su ogni pacchetto trovo scritto, da almeno trent’anni, che il fumo causa cancro ai polmoni, ictus e disabilità. Senza ombra di dubbio le sigarette possono tutto ciò, a noi come a chi ci sta attorno. Sono una stupida?

Sì, lo sono, mea culpa!

Lo scorso Natale, però, sul banco ortofrutticolo del supermercato ho trovato ciliege e angurie che, naturalmente, non ho comprato pensando ai danni che avrebbero potuto causare, dati i vari taroccamenti chimici. Questo non c’era scritto!

Anche quando ho comprato il cellulare, la macchina e quant’altro, non ho trovato scritto che potevano essere causa di cancro polmonare, intestinale, linfoghiandolare, etc.

Ma andando ai fatti, ogni anno, in Italia, l’inquinamento fotochimico, prodotto in città dal traffico automobilistico e dalle industrie petrolchimiche, nei centri di minor agglomerazione, fa registrare novantamila morti premature e nell’ultimo decennio le vittime a esso attribuite sono novecentomila.

La tossicità dello smog tocca livelli stratosferici, da bollino rosso intendo, maggiormente d’estate in assenza di vento e piogge e quando il sole è allo zenit della sua attività, o nei periodi di alta pressione con, invece, un’elevata presenza di ozono a bassa quota. Capace di erodere persino il cemento armato, esso è nocivo per la nostra salute: irritante per gli occhi e cancerogeno per le vie respiratorie.

Favorire la transizione ecologica nelle città, sostenere il rimboschimento urbano, nonché recuperare i mezzi pubblici con un immediato ammodernamento degli stessi, inserire bonus nei contratti lavorativi per i pendolari; questa è la proposta di legge del partito dei Verdi per un’Italia ecologica e non molto al passo coi tempi rispetto al resto dell’Europa, dove l’abolizione dei motori diesel è in atto da parecchio tempo.

Nel medesimo, anch’io, proverò a eliminare il fumo!

Napoli, 18 maggio 2018