sab 25 NOVEMBRE 2017 ore 10.25
Home Riceviamo e pubblichiamo Grandi eventi, Palmieri (Trasparenza): “Preziosa opportunità per Napoli, ma regali a nessuno”

Grandi eventi, Palmieri (Trasparenza): “Preziosa opportunità per Napoli, ma regali a nessuno”

“Servono regole chiare e certe per evitare, o anche solo lasciare immaginare che vi sia la benché minima discrezionalità nella applicazione della esenzione, parziale o totale, delle tasse locali in relazione allo svolgimento di grandi eventi a Napoli”.

Lo ha detto il consigliere comunale Domenico Palmieri (Napoli Popolare), presidente della commissione Trasparenza del Comune di Napoli, nel corso della riunione che si è svolta stamattina a via Verdi.

“L’ultimo caso, in ordine di tempo, che ha suscitato le perplessità di questa commissione, e in generale delle forze di opposizione, è il mancato pagamento della Cosap, il canone per l’occupazione di suolo pubblico, in occasione della manifestazione al Plebiscito per il conferimento della cittadinanza onoraria a Maradona – ha spiegato Palmieri. Ma il discorso è più generale. Penso al Pizzafest, all’iniziativa al centro storico di Dolce e Gabbana o al caso più eclatante di N’Albero: ben vengano gli eventi che possano consolidare la presenza dei flussi turistici in città o veicolare l’immagine positiva di Napoli in Italia e all’estero, si pongano, però, dei paletti rigidi per assicurare massima trasparenza e oggettività alla riscossione di quanto dovuto al Comune, che si tratti di canoni o tributi”.

“Qui – conclude Palmieri – nessuno vuole criminalizzare il business che si muove intorno ai grandi eventi, ma si faccia chiarezza preliminarmente sull’utilità delle singole manifestazioni, sul livello di coinvolgimento dell’amministrazione comunale, che deve sempre mantenerne il controllo, e, se l’evento è svolto da un privato, che si batta cassa. I napoletani, peraltro pesantemente tartassati, non possono fare regali a nessuno”.

Napoli 15 luglio 2017