mer 18 LUGLIO 2018 ore 17.22
Home Riceviamo e pubblichiamo Duro intervento del Verde Carmine Attanasio nei riguardi del vicesindaco Sodano.

Sodano mente sapendo di mentire! Duro intervento in aula del consigliere Attanasio.

Durissimo intervento stamani del consigliere comunale dei Verdi Carmine Attanasio nei confronti dell’assessore all’ambiente Tommaso Sodano. Nel mirino le dichiarazioni lasciate alla stampa dal vicesindaco nella tarda serata di ieri.

In merito alla Magnolia dedicata a Falcone e Borsellino rimossa la settimana scorsa da piazza Municipio il consigliere Attanasio ha espresso stupore e incredulità per il comunicato stampa fatto diffondere da Sodano. Leggo, ha detto in aula Attanasio, le dichiarazioni di Sodano che in riferimento alla Magnolia della legalità dice testualmente “Ricordo infatti che la Magnolia in questione fu piantata per volere dell’allora Amministrazione comunale in piazza Municipio in ricordo di Giovanni Falcone, Paolo Borsellino e degli agenti di scorta e in “particolare” del compianto prof. Amato Lamberti, aggiunge Sodano. Nulla di più impreciso e falso, ha detto Attanasio, perché quell’albero non fu piantato in ricordo del compianto Amato Lamberti e di Falcone e Borsellino e nemmeno per volontà dell’amministrazione. Quell’albero fu piantato non in ricordo ma con le vive mani di Amato Lamberti che, assieme al sottoscritto, lo mise a dimora in piazza perché aveva concesso, in qualità di assessore all’ambiente, il patrocinio all’associazione che presiedevo, allora promotrice dell’iniziativa e che si fece carico dell’acquisto e della messa a dimora dell’albero. Sodano ha perpetrato, continua Attanasio, un’ingannevole sostituzione della Magnolia cercando di fare intendere che fosse stata solo spostata di qualche metro. Quest’incredibile operazione ha comunque rotto la linearità invocata della piantumazione a soli Lecci ed è inspiegabile considerato che lo spostamento della Magnolia della legalità andava fatta contestualmente alla sua rimozione in uno spazio ad hoc da individuare nella piazza. In merito alle dieci magnolie che ospitavano gli storni sono ora legna per ardere e Sodano non ha nemmeno atteso la loro emigrazione così come avevamo richiesto noi Verdi. Infatti qualche sera fa, raccontano i Vigili Urbani di presidio alla piazza, gli uccelli sono arrivati ed dopo un tentativo non riuscito di dormire sui nuovi alberi sono andati via perché i rami sono troppo giovani per poterli reggere. Cancellato così in un solo colpo anche l’indimenticabile spettacolo che piazza Municipio e gli stormi di storni regalavano alle navi da Crociera presenti nel Porto. In merito poi alla questione di via Manzoni, ha concluso Attanasio, Sodano interviene con imperdonabile ritardo prospettando soluzioni che gli avevamo indicato da oltre tre anni!

Napoli, 24 febbraio 2015