ven 24 NOVEMBRE 2017 ore 19.23
Home Notizie di Oggi Critica portatile al visual design – Da Gutenberg ai social network.

Critica portatile al visual design – Da Gutenberg ai social network.

di Chiara Scamardella

Il libro Critica portatile al visual design – Da Gutenberg ai social network. è un interessante e maneggevole manuale a cura del visual designer italiano Riccardo Falcinelli.

Il Falcinelli illustra abilmente le caratteristiche di questa nuova “disciplina” dalle mille sfaccettature con un intento ben preciso: renderci dei fruitori consapevoli di comunicazione visiva e non consumatori assuefatti. Il visual design è intorno a noi sempre e comunque: è la forma reale e visiva che assumono le cose, in particolar modo i prodotti industriali, progettate con finalità riproduttive. Dal layout di un quaderno a quello di un logo o di un sito web, la forma del mondo è frutto di intenzioni ben precise, di immagini riprodotte all’infinito che ci bombardano a tal punto da darle per scontate: dobbiamo non tanto essere in grado di riconoscerle, ma di capire chi sta parlando dietro di esse e per ottenere quale risultato, poiché, benché il visual design sia composto anche di informazione e narrazione, oggigiorno si punta soprattutto sull’arma della persuasione. Perché il più grande mito da sfatare è quello della naturalità delle forme: nel design tutti i linguaggi e comportamenti sono convenzionali, cioè culturali e per farvi fronte, noi dobbiamo fornirci di consapevolezza culturale; Falcinelli ci fornisce alcuni elementi per far fronte a questo immenso ed insidioso fenomeno.

Napoli, 24 maggio 2015