lun 20 NOVEMBRE 2017 ore 22.03
Home Sport Che spettacolo!

Che spettacolo!
di Sibilio Francesco

Era stato annunciato come il weekend dei primi verdetti, il weekend dove le sei squadre più forti del nostro campionato si sfidavano una contro l’altra e di spunti e riflessioni dopo questa giornata ne sono usciti in quantità industriale.

Cercherò di riassumerli brevemente.

Andando in ordine cronologico, la sfida di sabato delle 18,00 tra Juventus e Lazio ha detto, con ancora più chiarezza rispetto alla scorsa giornata, di come la squadra bianconera stia vivendo un momento di difficoltà, sia sul piano del gioco, ma soprattutto sul piano dei risultati.

La sconfitta per 2-1 è un chiaro segnale d’allarme per il mister Allegri, il quale, nei prossimi giorni, dovrà risolvere diversi rebus, tra cui una fase difensiva non perfetta, l’involuzione di Higuain, che appare un lontano parente rispetto a quello ammirato la scorsa stagione, e il nervosismo di Dybala, il quale si è trovato a sbagliare il secondo rigore decisivo all’ultimo minuto dopo quello di Bergamo.

Dall’altro lato, questa Lazio di Simone Inzaghi merita solo applausi per ciò che sta facendo; squadra compatta, giocatori che si muovono all’unisono e i tre davanti, Savic, Luis Alberto e Immobile che stanno regalando giocate di alta classe calcistica. Se continuano in questa maniera, possono davvero diventare la mina vagante, sia per la zona Champions e perché no, anche nella lotta al titolo.

Lotta al titolo che vede favorito, così dice la classifica al momento, il Napoli di Sarri, il quale ha espugnato anche il difficile campo di Roma, al termine di una partita bella e combattuta, decisa da un goal di Insigne.

Per i partenopei stiamo parlando dell’ottavo successo in otto partite, mostrando soprattutto nel primo tempo una fluidità di gioco e di manovra da lasciare tutti gli spettatori a bocca aperta. Nella ripresa, invece, c’è stato il ritorno veemente della Roma, che ha cercato in tutti i modi di pareggiare la partita, ma non c’è riuscita, grazie anche ad un Reina in giornata di grazia.

Se il Napoli continuerà a tenere questo ritmo, per il campionato sarà dura per tutte le altre pretendenti.

Per concludere al meglio questa giornata emozionante, niente di meglio che il derby di Milano, terminato con un pirotecnico 3-2 per l’Inter, spinta da un grande Icardi, autore di una tripletta.

Match avvincente con continui ribaltamenti di fronte; primo tempo dominato dalla squadra neroazzurra e concluso in vantaggio dagli uomini di Spalletti.

Ripresa decisamente dal segno opposto, con il Milan che ha invertito l’inerzia della partita grazie allo spostamento di Suso sulla fascia e per ben due volte sono riusciti a riprendere i cugini neroazzurri sul piano del punteggio.

Ma un’ingenuità colossale di Rodriguez ha dato il rigore decisivo all’Inter e ha messo in una situazione difficile il mister dei rossoneri Montella, adesso sempre più a rischio esonero.

Per lui, saranno decisive le prossime partite.

Buon campionato a tutti.

Napoli, 20 ottobre 2017

Similar articles
0 44