lun 20 NOVEMBRE 2017 ore 21.48
Home Tecnologia I benefici del tango

 I benefici del tango

di Cristina Iavazzo

Quante volte, vedendo ballare un meraviglioso e seducente tango, non viene voglia di iscriverci seduta stante ad una scuola di danza per poi carpirne tutti i segreti? Ebbene oggi abbiamo un motivo in più per farlo: il tango ha enormi effetti benefici sulla salute fisica e psichica dell’individuo. E’ stato infatti accertato che ballando è possibile diagnosticare e migliorare i disturbi emozionali, cioè quei disturbi che interessano la sfera affettiva e che impediscono di muoversi verso le persone ed il mondo . Colui che soffre di tali disturbi presenterà movimenti più rigidi e meno spontanei conseguenti alla repressione delle emozioni (nel caso di movimento compulsivo), o iperattività e un contemporaneo isolamento dal mondo che lo porta ad ignorare colui con il quale si sta ballando (nel caso di movimento impulsivo). In entrambi i casi il tango risulterà terapeutico poiché da una parte egli comincerà a prendere coscienza della propria rigidità, e dall’altra imparerà lentamente a sentire la persona con la quale sta ballando.
Inoltre il tango stimola la creatività giovando al benessere di mente e corpo, ha un’azione anti-age poiché migliora e conserva alcune funzioni cognitive, consente di salvaguardare l’elasticità mentale e la salute dei neuroni dal momento che le connessioni, dalle quali questi ultimi dipendono, si avvantaggiano del divertimento e della gratificazione che questo ballo fornisce.
Esso funziona anche da anti-depressivo dal momento che aumenta la produzione di endorfine, diminuisce i livelli di ansia nelle donne che hanno difficoltà a lasciarsi andare ed è un valido aiuto per quegli uomini timidi ed insicuri.
Che aspettiamo dunque ad iscriverci?

Napoli, 27 giugno 2014