lun 19 NOVEMBRE 2018 ore 01.30
Home Riceviamo e pubblichiamo Acerra, il Sindaco Lettieri: «Il degrado causato da alcune persone va combattuto...

Acerra, il Sindaco Lettieri: «Il degrado causato da alcune persone va combattuto facendo cultura e facendo innamorare della città i propri cittadini».

In merito agli episodi di danneggiamento delle giostrine per i bimbi da poco installate nei pressi del cantiere di Piazzale Renella, in funzione dei lavori di riqualificazione ambientale del contro storico e dell’emergenza monumentale castello del Comune di Acerra, il Sindaco Raffaele Lettieri dichiara:

«Dalla nostra città arrivano segnali molteplici e anche contrastanti tra di loro. Ci sono, e sono innegabili, segnali di ripresa, di cambiamento, si nota l’attività di persone sempre più sensibili verso le tematiche ambientali e verso le bellezze storico artistiche di questo territorio. Purtroppo constatiamo che ci sono ancora delle reminiscenze di un degrado morale, personale, di singoli individui, che vanno combattute aumentando il livello culturale, la fruizione agli spazi culturali della città, aumentando le attività quotidiane di corretta informazione circa la bellezza della nostra Città. Nella stessa mattinata di oggi, ad esempio, ci siamo riuniti con i dirigenti dei licei cittadini e alcuni dirigenti della Regione Campania per consentire ai nostri ragazzi di partecipare ad un progetto di “Monitoraggio civico e cantieri aperti” dei nuovi finanziamenti europei (P.I.C.S. Europa – Piano Integrato Città Sostenibili) e successivamente con i rappresentanti di tutte le scuole cittadine per sviluppare la partecipazione delle alunne e degli alunni di questa città al “Pulcinella Film Festival” che si terrà ad Acerra».

«Operiamo con queste modalità perché riteniamo che solo facendo cultura e facendo innamorare della città i propri cittadini possiamo combattere questo degrado morale di alcune persone. L’azione turpe operata da chi ha danneggiato queste giostrine, a danno dei nostri figli, non deve assolutamente ricadere su tutta la città». Conclude il primo cittadino di Acerra: «Il nostro impegno? Aumentare le azioni positive, confidando nell’aiuto dei cittadini affinché questi gesti vandalici vengano denunciati e fermati. Motivo per il quale mi adopererò anche per la massima vigilanza con presidi dei Vigili urbani e con sistemi di videosorveglianza. Anche se ritengo che una città non può affidarsi solo alla videosorveglianza e alle telecamere, utili contro la criminalità, ma per atti vandalici come questo confido, piuttosto, molto di più nell’aumento del senso civico di tutti».

Acerra, 14 aprile 2018