sab 20 LUGLIO 2024 ore 22.05
Home calcio L’Europeo azzurro finisce qui. Giovanni Della Pietra. Nola

L’Europeo azzurro finisce qui
di Giovanni Della Pietra


Italia battuta dalla Svizzera

All’Olympiastadion di Berlino, l’Italia prova a dare un volto differente al proprio Europeo, fin qui tutt’altro che convincente, affrontando negli ottavi di finale la Svizzera, proprio la squadra che ci aveva mandato fuori ai gironi di qualificazione per i Mondiali in Qatar 2022. Il match termina con il risultato di 2-0 per la formazione elvetica con una rete per tempo: sblocca il match Remo Freuler, chiude i conti Ruben Vargas.

1

La partita
La prima frazione di gioco è caratterizzata da un dominio elvetico con Donnarumma costretto a grandi parate per evitare il gol del vantaggio elvetico: grande salvataggio su Embolo al 23’. Al 36’, Vargas dalla sinistra, vede centralmente l’inserimento di Freuler per il vantaggio rosso crociato.
La ripresa si apre con il raddoppio della Nazionale elvetica: Vargas riceve palla in area di rigore, con un tiro a giro trova l’angolino e beffa Donnarumma.
Al 74’, unico episodio di marca azzurra: Cristante imbuca per Zaccagni, che appoggia per Scamacca, ma colpisce il palo da vicinissimo.

Il punto Della Pietra
Svizzera – Italia è un impercettibile piano inclinato verso il baratro per gli azzurri: la Svizzera domina sin dai primi minuti, ma c’è quella sensazione che l’Italia possa iniziare a giocare da un momento all’altro dopo la sfuriata iniziale. Ma la2 formazione rosso crociata mantiene il pallino del gioco, finché non coglie l’inserimento di Freuler tutto solo in area per il vantaggio. Nella ripresa, quello che doveva essere il tempo del forcing offensivo degli azzurri, viene subito marchiato dal raddoppio elvetico con una gran conclusione di Vargas. Nulla la reazione degli azzurri che si configura in due episodi poco fortunosi: prima Schar rischia l’autogol centrando il palo, successivamente il legno viene scosso anche da Scamacca sull’unica azione reale degli azzurri. L’esito del match non cambia: gli svizzeri dominano e il risultato certifica un passaggio del turno più che meritato.
3La sconfitta contro la Svizzera è però solo la punta dell’iceberg di un Europeo nato male e acciuffato per i capelli già dalla qualificazione; il girone non è stato propriamente entusiasmante nel gioco, seppur in termini di punti aveva fatto quello che ci si aspettava: una vittoria con l’Albania, una sconfitta con la Spagna e un pareggio agguantato al 98′ contro la Croazia. L’Italia esce dall’Europeo senza mai essere stata in partita, senza mai aver provato a guadagnarsi l’ambito premio.

I migliori
Donnarumma 7.5: Il suo Europeo avrebbe meritato una sorte migliore per quanto messo in campo: disinnesca tiri a corto raggio e bolidi dalla distanza, trova grandi parate anche insperate come quella su Embolo, trasforma l’acqua in vino. Ma non basta.
Vargas 7.5: Gol e assist per lui, con il solito copione di questo europeo contro gli azzurri, spadroneggiando sulla fascia contro Di Lorenzo.

I peggiori
Di Lorenzo 4.5: Europeo al di sotto del suo livello. Stagione da dimenticare.4
Fagioli 5: Se lui è l’uomo della Provvidenza, ci attende un amaro destino. Errore sulla rete del 2-0.
Spalletti 3: Tutto sbagliato, dalle convocazioni, allo stravolgimento dei moduli partita per partita, alle conferenze stampa sempre piccate. Doveva essere un plus per la Nazionale, ma non riesce a condurla nemmeno ad una stentata sufficienza.

Arbitro
Marciniak 6: Partita leggermente sottotono nella gestione cartellini, ma non incide sul match.

Nola, 2 luglio 2024