gio 20 GIUGNO 2024 ore 17.41
Home calcio Euro 2024. Giovanni Della Pietra. Nola

Euro 2024
di Giovanni Della Pietra

L’Italia in Germania per difendere il titolo

4Tre anni dopo la fantastica serata di Wembley, che vide vittoriosa l’Italia di Roberto Mancini, riaprono i battenti gli Europei di calcio, la competizione per nazionali più importante d’Europa, quest’anno di casa in Germania.
Sono 24 le squadre ai nastri di partenza dopo i gironi di qualificazione e gli spareggi di Nations League che hanno assegnato i posti ai partecipanti. Le squadre vengono suddivise in 6 gironi all’italiana da 4 squadre; superano il turno le prime due per ogni girone e le quattro migliori terze per un totale di 16 team. Le nazionali poi vengono incastrate in un tabellone tennistico che condurrà alla finale di Berlino del 14 luglio 2024.
Come da tradizione, la squadra ospitante, in questo caso la Germania, viene inserita nel Gruppo A, in compagnia di Scozia – vera rivelazione dei gironi di qualificazione – Ungheria e Svizzera. Il girone di ferro è il Gruppo B in cui è presente la nostra Italia, che dovrà affrontare lungo il percorso in ordine Albania, Spagna e Croazia. Sulla carta nel gruppo C, dovrebbe farla da padrone l’Inghilterra, con Danimarca e Serbia indiziate per la lotta al secondo posto, ma con una Slovenia da non sottovalutare. Nel girone D, la Francia avrà pane per i suoi denti dovendo affrontare l’Olanda, con Austria e Polonia che presumibilmente spereranno in una terza posizione utile per il passaggio del turno. Nel quinto gruppo, la Slovacchia di Francesco Calzona potrebbe potenzialmente assumere il ruolo di Cenerentola, a vantaggio di Romania, Ucraina e la superfavorita Belgio. Un pizzico di Serie A anche nell’ultimo girone, dove Khvicha Kvaratskhelia guiderà la sua Georgia nella prima partecipazione alla competizione, contro corazzate come Portogallo, Turchia e Repubblica Ceca.

copertina

I campioni in Carica
L’Italia dopo la vittoria del primo ed unico europeo itinerante proveranno a ripetersi in Germania, terra che evoca dolci ricordi come il Mondiale del 2006. Le statistiche remano contro la spedizione azzurra, infatti solo la Spagna del 2012 è stata in grado di riconfermarsi campione d’Europa dopo la vittoria del 2008.
Fa ancora discutere la convocazione di Nicolò Fagioli, con appena due presenze in campionato dopo la squalifica che lo aveva visto lontano dai campi per 8 mesi, ma il CT Luciano Spalletti sembra sicuro della sua selezione, con l’eroe di Wembley Gigio Donnarumma nel ruolo di capitano.

Le favorite
L’Inghilterra si avvicina all’inizio dell’Europeo con una sconfitta poco rassicurante contro l’Islanda in amichevole, ma la Nazionale dei Tre leoni può vantare nomi di alto calibro nel suo roster: tra cui il fenomeno del Real Madrid, Judecopertina2 Bellingham. Come da tradizione, le difficoltà della Nazionale britannica sono in porta, dove Pickford non sembra essere una sicurezza.
Kylian Mbappè, neo calciatore del Real Madrid, si appresta a guidare la sua Francia alla vittoria dell’Europeo, dopo essere andato vicino a riconfermarsi campione del Mondo. I galletti sembrano sempre avere più frecce nel proprio arco, con Thuram e Kolo Muani, pronto a sostituire Olivier Giroud, 37enne e diretto verso un calcio non di primo piano.
Attenzione alle Furie Rosse della Spagna, che con una squadra molto giovane cercheranno di impensierire le corazzate inglesi e francesi. Resta come sempre un punto interrogativo in attacco dove l’unica vera prima punta risulta essere Alvaro Morata, in una delle migliori stagioni della sua carriera.

L’outsider
Il Portogallo guidato da CR7 non avrà tutte le luci dei riflettori puntati su di esso, ma presenta comunque alcuni nomi altisonanti, come lo stesso giocatore dell’Al-Nassr, il calciatore rossonero Rafael Leao e calciatore del Manchester City dalla classe sopraffina, Bernardo Silva. Oltre ad un reparto offensivo da fare paura, anche il resto del team sembra abbastanza compatto e in grado di andare avanti nella manifestazione.

Nola, 10 giugno 2024

Similar articles