lun 19 FEBBRAIO 2018 ore 21.01
Home Economia Bologna. Al Via Arte Fiera 2018

Al Via Arte Fiera 2018

di Mario Mormile

 Mancano pochi giorni alla partenza della 42ma edizione di Arte Fiera, la manifestazione che da oltre 40 anni è il centro del mercato artistico italiano, punto di riferimento anche a livello internazionale e vetrina speciale per molti artsti del panorama del belpaese.

Come l’anno precedente sarà svolta nei padiglioni 25 e 26 della zona fiera di Bologna e avrà una preview il primo Febbraio, anche se l’effettivo svolgimento sarà dal 2 al 5 dello stesso mese.

Vi saranno un totale di 180 espositori organizzati dalla direzione artistica di Angela Vettese, che ha organizzato il lavoro con una amalgama tra i vari periodi moderno e contemporaneo e tra i settori fotografia editoria installazioni ecc. a sottolineare la grande libertà delle arti visive e dei suoi molteplici linguaggi capaci di spaziare in ogni direzione possibile dagli artisti presenti.

Al centro ovviamente l’arte nostrana, dando all’evento le caratteristiche di evento artistico italiano per eccellenza, situata nel contesto bolognese che si consolida come scenario ideale rivolto tanto ai momenti sperimentali quanto a quelli storici. La rassegna sarà accompagnata da una serie di incontri curati da Camilla Salvaneschi, Clarissa Ricci e Cristina Baldacci che introdurranno dibattiti con artisti, curatori, desiner e persone del mondo accademico o dell’art system. Tra i vari ospiti spiccano i nomi di Bruce Altshuler e Terry Smith.

 La kermesse ospita diverse sezioni, articolate in Main Section con oltre 100 gallerie, poi vi è Solo Show che ne ospita una ventina, Photo con 12 gallerie ed infine Nueva Vista con 4 gallerie. Il numero non è molto ampio perché, a detta dei curatori, si è preferito privilegiare la qualità.

Si segnala anche un progetto speciale, voluto in concomitanza con il centenario della Rivoluzione Russa, stiamo parlando di “Tunguska Event, History Marches on a Table” un’esilarante e sovverisiva performance ideata dall’artista russo Vadim Zakharov. 

 A sostegno di Artefiera vi sarà un’altra rassegna chiamata “I Cinetici. Dino Gavina e il Centro Duchamp” composta di 50 opere di artisti che lavorarono al Centro Duchamp, un luogo visionario ed ispiratore della Bologna di fine anni ’60, che sarà allestita in vari luoghi di prestigio della città tra cui la Galleria Cavour e Palazzo Zambeccari. Questa seconda rassegna sarà visibile per tutto il mese di Febbraio.

Bologna, 31 gennaio 2018